“Esperienza e umiltà”. Con queste parole il presidente del Torino Urbano Cairo ha ufficializzato l’arrivo in granata di Salvatore Sirigu. Il 30enne estremo difensore, nell’ultima stagione all’Osasuna, arriva al Toro per sostituire Hart, rientrato al Manchester City. Padelli, invece, è in scadenza ed è vicino a firmare con l’Inter. Si è trattato di un affare per i granata, dato che il giocatore è riuscito a liberarsi a parametro zero.

Dati sul calciatore

  • Età: 30 anni
  • Presenze con l’Osasuna nella stagione 2016/2017: 21
  • Reti subite con l’Osasuna nella stagione 2016/2017: 55
  • Cartellini gialli/rossi: 1/1
  • Costo trasferimento: parametro zero

 

“Sono molto felice, non vedo l’ora di cominciare. Ho scelto il Toro perchè mi ha voluto fortemente e perchè da anni porta avanti un progetto concreto in netta crescita esponenziale. Il club e il presidente mi hanno fatto sentire importante e li ringrazio per questo. Sono onorato di far parte di una società che ha una storia unica”. Queste le prime parole del giocatore che ha sottoscritto con il Torino un contratto triennale, sulla base di circa 1 milione e mezzo all’anno più bonus. Adesso l’ex portiere del Paris Saint-Germain avrà la possibilità di trovare il riscatto personale in Italia, dopo un paio di stagioni molto complicate, nell’anno che poterà al Mondiale in Russia.

30 volte in Champions

Sirigu nella sua carriera ha vestito le maglie di Palermo, Cremonese, Ancona, del Paris Saint-German e dell’Osasuna. Con il Psg il portiere italiano ha totalizzato 190 presenze, giocando 30 volte in Champions League. Nel suo palmares può annoverare 12 trofei, tra cui 4 campionati ed è risultato per due anni di fila il miglior portiere della Ligue 1.