Delle qualità di Hakan Calhanoglu ve ne abbiamo già parlato in un altro articolo (Le 5 migliori punizioni). Saranno state forse queste prodezze a far innamorare la dirigenza rossonera del giocatore turco, tanto da strapparlo al Bayer Leverkusen. Il 23enne trequartista turco, è arrivato a titolo definitivo, con un contratto per 4 stagioni, ed è il 6° colpo del mercato dopo Musacchio, Kessie, Rodriguez, André Silva e Borini.

 

Dati sul calciatore

  • Età: 23 anni
  • Presenze con il Bayer Leverkusen nella stagione 2016/2017: 22
  • Reti realizzate con il Bayer Leverkusen e nella stagione 2016/2017: 7
  • Cartellini gialli/rossi: 2/nessuno
  • Costo trasferimento: 22 milioni di euro

Calhanoglu è un trequartista che può ricoprire ogni ruolo del centrocampo. Riesce a giocare anche nel ruolo di seconda punta dietro al centravanti. Dotato di un tiro potente e preciso, è uno specialista nelle punizioni. “Voglio dare il meglio, grazie per la fiducia che mi avete dato. Voglio dare il meglio a San Siro”. Queste le prime parole in rossonero del calciatore.

La maxi squalifica

Il 2 febbraio 2017, il TAS ha squalificato il calciatore turco per 4 mesi. La causa è stata la stipula di un pre-contratto firmato nel 2011 con il Trabzonspor, quando giocava al Karslruhe, e che non ha rispettato. Durante il suo lungo periodo di inattività, il calciatore ha persino rinunciato allo stipendio. Non gioca in nazionale per via della squalifica del Tas, dalla gara del 12 novembre 2016, partita di qualificazione a Russia 2018, nella quale i turchi si sono imposti per 2-0 sul Kosovo.