Real Madrid - Manchester United

Martedì 8 agosto ore 20.45

Dopo aver centrato i pronostici di Supercoppa di Germania e del Community Shield, siamo pronti anche per la Supercoppa Europea, che vedrà contrapporsi Real Madrid e Manchester United. Si affronteranno a Skopje, capitale della Macedonia, facente parte di un mondo meno occidentale e meno industrializzato. Se dovessimo paragonare questa sfida, sicuramente ci torna in mente il famoso Rumble in the Jungle, ovvero l’incontro di boxe avvenuto nel 1974 a Kinshasa in Congo, tra George Foreman e Muhammad Alì.

Blancos e Red Devils arrivano a questo incontro forti dei titoli vinti lo scorso anno. Il Real è reduce dalle vittorie di Liga e Champions, mentre lo United di Mourinho lo scorso anno ha realizzato un piccolo triplete, conquistando Community Shield, Coppa di Lega ed Europa League. In questa competizione il Real si è imposto 3 volte (2002, 2014, 2016) perdendone 2; al contrario lo United si è imposto 1 sola volta (1991), perdendone sempre 2.

Sarà la sfida tra Mourinho e il suo passato, con l’allenatore portoghese dal forte dente avvelenato. Zidane incontrerà dunque il suo maestro, visto che all’epoca, proprio lo Special One insistette con Perez per avere Zizou in panchina affianco a lui.

In questo pre-campionato di avvicinamento, il Real non ha ottenuto grandi risultati. Tuttavia, in quasi tutte le partite, non sono mai scesi in campo i titolari. Hanno infatti giocato molti canterani, o alcune riserve di lusso come Kovacic e Marcos Llorente.

  • Real Madrid – Manchester United 1-2 (dcr)
  • Real Madrid – Manchester City 1-4
  • Real Madrid – Barcellona 2-3
  • Real Madrid – MLS All-Stars 2-1 (dts)

Ottime prove dello United di Mourinho quest’estate, che ha vinto quasi tutte le partite, dando prova di un migliorato affiatamento della squadra, soprattutto da parte dei nuovi arrivi.

  • Los Angeles Galaxy – Manchester United 2-5
  • Manchester United – Real Salt Lake 1-2
  • Manchester United – Manchester City 2-0
  • Real Madrid – Manchester United 1-2 (dcr)
  • Barcellona – Manchester United 1-0
  • Manchester United – Valerenga 3-0
  • Manchester United – Sampdoria 2-1

QUOTE VINCENTE SUPERCOPPA

  • Real Madrid: 1.45
  • Manchester United: 2.55

Il pronostico:

“Gol” (1.62) – rischio alto

Alternative: /

Gara complicatissima! Questa è assolutamente da no bet. In primis perché le quote non ci aiutano, in secundis perché trattandosi di calcio d’estate non vi sono molte statistiche cui fare riferimento. Abbiamo preso in considerazione quelli di Champions per il Real, e quelle di Europa League per lo United. Nonostante siano della scorsa stagione, il dato che ci è emerso è che il Real concede quasi sempre 1 rete, al contrario lo United ne segna quasi sempre 1.

Considerando anche l’alto tasso tecnico della sfida, il nostro pronostico è “Gol“. Non ci sbilanciamo per ció che riguarda la vittoria di una o dell’altra squadra, soprattutto in chiave Real Madrid.

Lo studio statistico:

I RISULTATI DEL REAL MADRID NELLA SCORSA EDIZIONE DI CHAMPIONS LEAGUE

REAL MADRID

IN GENERALE (13 gare)

8 V (62%), 3 P (23%), 2 S (15%)

  • 5 vittorie nelle ultime 7 gare
  • Solo 2 sconfitte nelle 13 gare
  • 7 “12” (senza pareggi) consecutivi
  • 8 “12” (senza pareggi) nelle ultime 9 gare
  • SEMPRE “Gol Casa”
  • 13 gare consecutive in cui segna almeno un goal
  • 12 gare in cui subisce goal nelle 13
  • 12 “Gol” nelle 13 gare
  • SEMPRE “Over 2.5”

IN TRASFERTA (7 gare)

4 V (57%), 2 P (29%), 1 S (14%)

  • 4 “2” (vittorie) nelle ultime 5 gare
  • 6 “X2” nelle 7 gare
  • SEMPRE “Gol”
  • SEMPRE “Over 2.5”

I RISULTATI DEL MANCHESTER UNITED NELLA SCORSA EUROPA LEAGUE

MANCHESTER UNITED

IN GENERALE (15 gare)

9 V (60%), 4 P (27%), 2 S (13%)

  • 2 vittorie nelle ultime 3 gare
  • 3 “X” (pareggi) nelle ultime 5 gare
  • 11 gare consecutive senza sconfitte
  • Solo 1 sconfitta nelle ultime 14 gare
  • 7 “X2” nelle ultime 8 gare
  • 14 gare consecutive in cui segna almeno un goal
  • 7 “Gol Ospite” nelle ultime 8 gare
  • 8 “Under 2.5” consecutivi
  • 9 “Under 2.5” nelle ultime 10 gare
  • 10 “Under 3.5” consecutivi
  • 11 “Under 3.5” nelle ultime 12 gare

IN TRASFERTA (8 gare)

4 V (50%), 2 P (25%), 2 S (25%)

  • 2 “2” (vittorie) consecutivi
  • 4 “2” (vittorie) nelle ultime 6 gare
  • 6 “X2” consecutivi
  • 7 “Gol Ospite” consecutivi
  • SEMPRE “Under 3.5”
  • 6 “Under 2.5” consecutivi
  • 7 “Under 2.5” nelle 8 gare

News dai campi:

Qui Real Madrid
Zidane pronto per il suo 3° anno alla guida del Real Madrid! Vedremo se lo inizerà nel migliore dei modi, aggiungendo un altro trofeo al suo già pieno palmares da allenatore. La squadra allenata dal tecnico francese, è reduce da un risultato storico: conquistare per 2 volte consecutive la Champions League, impresa mai riuscita a nessun altro team finora, da quando la massima competizione europea si chiama in questo modo.

Alla sfida col Manchester, i Blancos si presentano senza dubbio da favoriti: è fuori discussione il fatto che abbiano i migliori giocatori d’Europa. Tuttavia, bisogna vedere quanto questi stiano in forma: alcuni titolari importanti, come CR7 e Sergio Ramos, si sono aggregati solo da pochi giorni al resto della squadra. Difficile prevedere il loro status mentale e atletico, solo la partita ci dirà come stanno realmente.

Zidane non dovrebbe avere problemi di formazione, e quasi sicuramente confermerà il 4-3-3 che ha trionfato in finale di Champions contro lo Juventus. Unico vero ballotaggio, quello tra Isco, autore di un ottimo finale di stagione e Bale, scalpitante dopo aver recuperato dall’infortunio che lo costrinse a stare fuori contro la Juve. Per il resto, in difesa coppia centrale formata da Varane e Sergio Ramos, a centrocampo Kroos e Modric affiancheranno Casemiro, mentre in attacco Benzema e Cristiano Ronaldo sicuri del posto.

Zidane in conferenza stampa ha dichiarato: “La nostra è una squadra sempre più affamata. Sappiamo tutti bene dove siamo, in una società importante, un’istituzione, e tutti vogliamo di più, specialmente dopo aver finito la scorsa stagione come abbiamo fatto noi. I titoli vinti ti aiutano anche l’anno successivo, perché vuoi provare a ripeterti. Sappiamo quanto sia importante il primo appuntamento ufficiale. La scorsa annata siamo stati fantastici per tutta la stagione e non solo nei primi 6 mesi, nei quali non abbiamo perso fino a gennaio. Il nostro obiettivo è ancora lo stesso. Abbiamo una buona squadra, che può provare a ripetersi”.

Qui Manchester United
Mourinho sembra aver finalmente trovato la quadra della situazione. In estate abbiamo finalmente potuto assistere ad uno United più unito e coeso, così come siamo abitutati a vedere le squadre del tecnico portoghese. Mourinho, che sicuramente vorrà vincere a tutti i costi questo trofeo, visto che è uno dei pochi che manca al suo personale palmares. Nel 2013 con il suo Chelsea finì male, visto che perse ai rigori contro il Bayern.

In sede di calciomercato, ha puntellato la squadra con pochi acquisti, ma funzionali: in attacco è arrivato Lukaku, che avrà l’importante funzione di essere il centravanti di raccordo. Matic a centrocampo garantisce ordine e difesa, Lindelof invece sarà un’ottima alternativa nella batteria di centrali già presente.

Mourinho schiererà i suoi con il consueto 4-2-3-1, il tecnico portoghese potrebbe concedere al Real il possesso, così da cercare di colpirlo in contropiede. Sfrutterà sicuramente la velocità dei suoi esterni Rashford e Valencia, autentici velocisti rubati al mondo dell’atletica. A centrocampo Pogba garantirà i muscoli e le giocate volti a far ripartire l’azione.

In conferenza stampa, Mourinho ha ha dichiarato: “Quando sono arrivato, il Real non era neanche testa di serie in Champions League, né arrivava ai quarti di finale. L’ho lasciato dopo tre semifinali. Me ne sono andato con la tranquillità di aver dato tutto come non mai. Noi proveremo a batterli, ma la differenza tra i vincitori della Champions e quelli dell’Europa League è ovvia. C’è una differenza di qualità, ma crediamo sia possibile. 

Per quanto riguarda l’ultimo tassello che potrebbe arrivare dal calciomercato che manca ha dichiarato: “Se Bale giocasse domani sarebbe un segnale evidente che il suo obiettivo è quello di continuare al Real Madrid. Altrimenti, lotterò con gli altri che lo vogliono. Se Bale fosse pronto a partire, io lo aspetterei e combatterei con gli altri tecnici per averlo”.

Curiosità

Nessun precedente in Supercoppa Europea.

Gli ultimi 6 precedenti tra le 2 squadre:

  • Manchetser United – Real Madrid 1-2 (Champions League 2012/2013)
  • Real Madrid – Manchester United 1-1 (Champions League 2012/2013)
  • Manchester United – Real Madrid 4-3 (Champions League 2002/2003)
  • Real Madrid – Manchester United 3-1 (Champions League 2002/2003)
  • Manchester United – Real Madrid 2-3 (Champions League 1999/2000)
  • Real Madrid – Manchester United 0-0 (Champions League 1999/2000)

Nessun precedente tra Zidane e Mourinho.

Probabili formazioni:

Real Madrid (4-3-3): Navas; Carvajal, Varane, Sergio Ramos, Marcelo; Kroos, Casemiro, Modric; Bale, Benzema, Cristiano Ronaldo. All. Zidane

Manchester United (4-2-3-1): De Gea; Blind, Smalling, Lindelof, Darmian; Pogba, Matic; Valencia, Herrera, Rashford; Lukaku. All. Mourinho