Ajax - Real Madrid

Mercoledì 13 Febbraio ore 21:00

Il pronostico:

“Gol Casa” (1.28) DIFFICOLTÀ ALTA

“Gol” (1.48) DIFFICOLTÀ ALTA

ALTRI PRONOSTICI DI Champions League

Vi diciamo “Gol”, ma non ne siamo troppo convinti

Una gara che avremmo preferito non pronosticare. Nonostante le ultime vittorie, questo Real continua a non convincerci per niente. Visti i risultati conseguiti quest’anno, alla cosiddetta “pancia piena”, abbiamo paura che le merengues prendano sottogamba la partita contro questi giovani e terribili sbarbatelli olandesi.

E per questo, per quanto riguarda questa gara d’andata, noi opteremmo per un timido “Gol”, che vediamo abbastanza sottoquotato ad 1.48. Sperando che la quota si alzi, è l’unico pronostico “degno di nota” che inseriremo in questa partita.

Tuttavia, crediamo nei terribili olandesi, che nello stadio intitolato a Joahn Cruijff (leggenda anche del Barça, tra l’altro) pensiamo che rifilino almeno una rete al Real Madrid. Questo, per via del fatto che i lancieri hanno sempre collezionato “Gol Casa” e sempre “1X” nelle partite europee casalinghe quest’anno.

In generale vi consigliamo di non inserire questa partita in schedina, soprattutto per via del Real Madrid altalenante. Nelle altre tre gare di questa due giorni di Champions League troverete senza dubbio dei pronostici che fanno più al caso vostro.

Come sta l’Ajax

I lancieri hanno perso 1-0 nel weekend, probabilmente con la testa già a questa partita. L’Ajax arriva a questo appuntamento forte di un girone chiuso alla grande con 12 punti, in cui non ha mai perso, ed è riuscito a fermare per ben due volte il Bayern Monaco (1-1 all’andata, 3-3 al ritorno).

Andando ad analizzare le statistiche europee, nonostante lo stile di gioco olandese, dunque volto ad un gioco offensivo, ecco ben 5 “Under 2.5” nelle 6 gare disputate. Alla Johan Cruijff Arena, sempre “1X” e sempre “Gol Casa”, con 2 “1” (vittorie) nelle 3 gare casalinghe.

Torna il sorriso alle merengues

Dopo incredibili, agghiaccianti e tenebrose sconfitte, nell’ultimo periodo, il Real Madrid sembra esser tornato a fare il Real Madrid. Ben 5 vittorie consecutive in campionato, in cui spiccano il 2-0 al Siviglia e l’1-3 sul difficile campo dell’Atletico Madrid, conseguito proprio nell’ultimo weekend. Da segnalare anche un buon pareggio per 1-1 al Camp Nou contro il Barça, nell’andata delle semifinali di Coppa del Re.

Nel girone in Champions le cose sono andate così così, con le merengues arrivate prime solo per la mediocrità delle altre contendenti. Da voltastomaco la doppia sconfitta col CSKA Moscagiustificabile all’andata, ma inaudita nel ritorno al Santiago Bernabeu, 0-3… Comunque, per il Real spiccano i 13 “Over 2.5” nelle ultime 15 gare, ed i 6 “2” nelle ultime 7 in trasferta.

Dubbio De Jong per l’Ajax

Il talentuoso centrocampista dei lancieri (già prenotato dal Barcellona per l’estate) è infatti in fortissimo dubbio per questa partita. Mister ten Hag cercherà di recuperarlo, anche perché non ha valide alternative nella sua posizione.

Confermato Tadic (5 goal in questa Champions) nel tridente d’attacco, in cui l’ex Huntelaar (2 assist) dovrebbe partire solo dalla panchina.

Benzema trascinatore?

Il francese sta prendendo il ruolo di trascinatore che era di Cristiano Ronaldo, visti i 7 goal nelle prime 11 gare di questo 2019. Confermatissimo allora al centro dell’attacco, mentre ai suoi fianchi Bale e uno tra Vazquez e Vinicius.

Probabilmente ancora una volta in panchina Marcelo, che sta vivendo da separato in casa quest’ultimo suo periodo col Real. Il brasiliano non ha nascosto la sua voglia di lasciare la Casa Blanca, lanciando messaggi d’amore verso la Juventus. Mister Solari allora gli preferirà ancora una volta il giovane Reguilon.

Curiosità

Spulciando su uefa.com, ecco alcune chicche di questa partita. Negli ultimi 6 precedenti tra Ajax e Real Madrid, ad aver la meglio sono sempre state le merengues. Tuttavia, i lancieri possono vantare la doppia semifinale vinta nella stagione 1972/1973, e arrivati in finale con l’Inter vinsero la loro terza Coppa Campioni consecutiva.

In negativo spicca invece il fatto che lo stesso Ajax non raggiunge i quarti di finale dalla stagione 2002/2003, ben 16 anni di digiuno.

Probabili formazioni:

Ajax (4-3-3): Onana; Mazraoui, De Ligt, Blind, Tagliafico; v.d. Beek, De Jong, Schone; Ziyech, Dolberg, Tadic. All. ten Hag

Indisponibili: Eiting.

Squalificati: /

Real Madrid (4-3-3): Courtois; Reguilon, Sergio Ramos, Varane, Carvajal; Kroos, Casemiro, Modric; Vinicius, Benzema, Vazquez. All. Solari

Indisponibili: /

Squalificati: /

Lo studio statistico: 

Esiti in comune tra le due squadre: /

Risultato andata: – –

AJAX

IN GENERALE (6 gare)

3 V (50%), 3 P (50%), MAI S

  • 2 “X” (pareggi) nelle ultime 3 gare
  • 6 gare consecutive senza sconfitte
  • 6 gare consecutive in cui segna almeno un goal
  • 4 “Under 2.5” nelle ultime 5 gare
IN CASA (3 gare)

2 V (67%), 1 P (33%), MAI S

  • SEMPRE “1X”
  • 2 “1” (vittorie) nelle 3 gare
  • SEMPRE “Gol Casa”
DALLO SCORSO CAMPIONATO

Non ci sono statistiche in corso interessanti

REAL MADRID

IN GENERALE (6 gare)

4 V (67%), MAI P, 2 S (33%)

  • SEMPRE “12” (senza pareggi)
  • 3 vittorie nelle ultime 4 gare
  • 3 “2” consecutivi
  • 3 “No Gol” consecutivi
  • 5 “No Gol” nelle 6 gare
  • 3 “Over 2.5” nelle ultime 4 gare
IN TRASFERTA (3 gare)

2 V (67%), MAI P, 1 S (33%)

  • SEMPRE “12” (senza pareggi)
  • 2 “2” (vittorie) consecutivi
  • SEMPRE “No Gol”
DALLO SCORSO CAMPIONATO
  • 16 gare in cui segna almeno un goal nelle ultime 18
  • 14 “12” (senza pareggi) nelle ultime 15 gare
  • 13 “Over 2.5” nelle ultime 15 gare
  • 17 “Over 1.5” nelle ultime 18 gare
  • “2” (vittorie) nelle ultime 7 gare in trasferta
  • “Gol Ospite” nelle ultime 9 gare in trasferta
  • “No Gol” nelle ultime 5 gare in trasferta