Per sapere quando sono pronti i pronostici

Italia - Inghilterra

Domenica 11 Luglio ore 21:00

COMPARAZIONE QUOTE ITALIA-iNGHILTERRA

  • 1 (3.00 Betway.it, 2.90 Betn1.it, 17.00 888sport⬅IL LINK)
  • 2 (2.60 Betway.it, 2.80 Betn1.it, 16.00 888sport⬅IL LINK)

I pronostici del Software

Under 3.5 DIFFICOLTÀ MEDIA
Multigol 1-3 DIFFICOLTÀ MEDIA

I pronostici della Redazione

Desideri accedere ai Pronostici Premium della Redazione?


L’estate di Okpronostico si fa ancora più ricca:

  • Pronostici della Redazione Premium sugli Europei
  • Pronostici della Redazione Premium sulla Copa America
  • SCHEDINE estive su EuropeiCopa America e 5 campionati esteri estivi di giugnoluglio e agosto
  • SCHEDINE dei Top 5 campionati europei invernali (Serie A inclusa) di agosto settembre

Cosa fare per accedere a questi contenuti?

Se non vuoi perderti la Super Promozione estiva, inserisci la tua mail e clicca invia

otterrai tutto questo per 3 MESI con soli 5€!!!

    oppure

    puoi iscriverti al Premium cliccando qui

     

    *Promozione valida anche per gli abbonati attuali


    Sei già Premium?

    ENTRA

    ALTRI PRONOSTICI DI Europei

      I pronostici del Software su Italia – Inghilterra

      I pronostici del Software su Italia-Inghilterra

      Gli Over 2.5 contro Turchia, Svizzera e Belgio hanno sporcato molto la tendenza all’Under 2.5 dell’Italia, che è invece costante (seppur recente) per l’Inghilterra, che ne ha collezionato 5 nelle ultime 6. Come ci segnala il Software, gli esiti statistici che si possono inserire sono l’Under 3.5 ed il Multigol 1-3 (buona la tendenza al Multigol 1-4 da parte di entrambe).

      Li consideriamo entrambi a difficoltà media e offrendovi un anticipo redazionale, pensiamo già che sarà una gara molto tesa (l’Inghilterra può vincere un titolo dopo 55 anni e l’Italia ha un gruppo abbastanza acerbo dal punto di vista della “mentalità”).

      Le statistiche di Italia-Inghilterra

      Nonostante il tabellone veda l’Italia come squadra di casa e l’Inghilterra come da trasferta, crediamo sia proprio il caso di considerare le statistiche interne della Nazionale dei Tre Leoni nei Pronostici del Software: si gioca a Wembley ed al 95% lo stadio sarà gremito di tifosi britannici.

      Guardando quindi le statistiche, possiamo notare come l’Inghilterra sia imbattuta da ben 12 gare, con 8 vittorie nelle ultime 10. Contro la Danimarca si è infranta la striscia che vedeva la squadra a reti inviolate da 5 partite consecutive. Segnaliamo 5 Under 2.5 nelle ultime 6 e ben 7 Multigol 1-3 nelle ultime 8. Tra le mura amiche, ecco 2 “X” nelle ultime 3 e ben 12 1X nelle ultime 13. Ah, ecco 3 No Gol Ospite nelle ultime 4 e ben 4 Under 2.5 consecutivi.

      Da parte sua, l’Italia è reduce da 9 vittorie nelle ultime 11 gare, imbattuta da 32 partite e con le ultime gare contro Belgio e Italia che hanno infranto una striscia che vedeva gli Azzurri non subire reti da 12 gare consecutive. I 2 ultimi Over 2.5 nelle ultime 5 gare hanno sporcato la tendenza all’Under 2.5, ma restano forti sia il Multigol 1-4 che l’Under 3.5.

      I precedenti di Italia-Inghilterra

      Le due squadre si sono affrontate ben 5 volte nel corso di questi ultimi 9 anni. Spicca sicuramente la semifinale vinta ai rigori dagli Azzurri (con tanto di cucchiaio di Pirlo) ad Euro2012, come da non sottovalutare l’altra vittoria azzurra nella gara d’esordio degli infausti Mondiali del 2014 (entrambe furono eliminate nella fase a giorni).

      Nel corso della sua storia, solo in 2 occasioni l’Italia è riuscita ad imporsi a Wembley: nel 1973 con goal decisivo di Fabio Capello e nel 1997 con “Magic Box” Zola. L’ultima vittoria dell’Inghilterra in gare ufficiali risale ai Mondiali del 1978.

      Le dichiarazioni di Italia-Inghilterra

      Ecco le principali dichiarazioni degli Azzurri dopo la vittoria con la Spagna:

      CHIESA: “Questa è una grande squadra, oggi è stata difficilissima perché la Spagna ha grandi giocatori e gioca ad altissimi livelli. Però siamo stati squadra fino alla fine, anche durante i calci di rigore e questo ci ha premiato. Sono orgoglioso del primato con mio padre, sul fatto che siamo gli unici “padre-figlio” a segnare a EURO”.

      “Questo premio e la vittoria è dedicata a Spinazzola che stasera ci è mancato molto. I giorni son pochi per recuperare, ma siamo atleti e sicuramente riusciremo a riprenderci”.

      MANCINI: “Credevo sin dall’inizio della mia avventura nei giocatori che avevamo, sapevo che potevamo fare delle buone cose, fino ad ora ci siamo riusciti. Siamo felici di avere dato delle bellissime emozioni agli italiani in queste sere, ma ne manca ancora una. Ora dobbiamo recuperare le forze, perché stasera è stata durissima abbiamo speso molto contro la Spagna che è una grandissima squadra”.

      CONTINUA IL CT AZZURRO: “Lo sapevo che sarebbe stata una partita dove ci sarebbe stato da soffrire, perché loro sono giovani, ma soprattutto sono bravi. Avevamo speso molto contro il Belgio e sapevo che avremmo sofferto, quando siamo andati in vantaggio pensavo anche di raddoppiare, invece, abbiamo avuto difficoltà soprattutto nel finale dei tempi regolamentari. Nei supplementari invece ce la siamo giocata”.

      DONNARUMMA: “Sappiamo da dove siamo partiti e da dove sono partito io e la commozione è normale, pensando che sono in finale di un Europeo. Non era facile ripartire e ora siamo in finale, non è stato facile. E’ difficile raggiungere i record di Buffon, però darò il massimo e tutto me stesso per cercare di battere i suoi primati.

      “Non si possono descrivere le emozioni che si provano, mi passa tutto per la testa, ora mi voglio godere il momento con i miei compagni e dedichiamo la vittoria a Spinazzola.

      BONUCCI: “Le mie sono lacrime di gioia perché oggi è stata una partita durissima, difficilissima. La Spagna ha dominato, però il cuore degli Italiani non smettere mai di battere. Questo lo dovevamo a noi stessi, ai nostri tifosi, a Spinazzola che mi ha chiamato per caricarmi poco prima della partita.

      “Abbiamo sofferto tutti insieme portando a casa una grande finale. Ora manca quel centimetro, quel centimetro per diventare leggende. Per adesso è il momento più bello con la Nazionale, spero di averne uno ancora più bello…”

      JORGINHO: “E’ bellissimo, è stata una partita sofferta, contro una grandissima squadra che ci ha fatto correre tanto. Sapevamo che dovevamo soffrire, però l’abbiamo portata fino alla fine credendoci fino in fondo e meritando la finale. Dopo che hai segnato l’ultimo rigore ti scende dalle spalle tutta la pressione, prima del tiro ho cercato di isolarmi da tutto, di fare quello che avevo provato ed è andata bene.

      “L’Italia non molla mai, ci crediamo sempre, questo è un gruppo meraviglioso che merita tutto il meglio. Siamo una famiglia!”.

      Queste le principali dichiarazioni degli inglesi dopo la vittoria sulla Danimarca:

      KANE: “E’ incredibile! che partita! una partita difficile soprattutto per noi, loro si sono difesi bassi, ce lo aspettavamo. Abbiamo iniziato molto bene e con questo pubblico siamo riusciti a vincere. Non è stato facile segnare il rigore, il portiere è stato bravo a respingere, ma poi sono contentissimo di esser riuscito a buttarla dentro.

      “Sono altrettanto felice di aver raggiunto Gary Lineker a 10 gol nelle maggiori competizioni internazionali, ora ci aspetta la finale. Sappiamo quanto sarà difficile, ma siamo arrivati fino a qua e vogliamo conquistare la vittoria in casa”.

      STERLING: “È stata una prestazione eccezionale. Abbiamo dovuto scavare a fondo. Era la prima volta che concedevamo un gol, ma abbiamo risposto bene e abbiamo mostrato un buono spirito. Sapevamo che sarebbe stato difficile. Siamo stati pazienti e sapevamo che con la potenza e l’aggressività che abbiamo nella squadra, ce l’avremmo fatta”.

      SOUTHGATE: “Sono così orgoglioso dei giocatori. È stata un’occasione incredibile prendere parte a questa partita. I tifosi sono stati incredibili per tutta la notte. Sapevamo che non sarebbe stato semplice. La partita dell’altra sera a Roma è stata così semplice. Abbiamo detto ai giocatori che avremmo dovuto mostrare una certa resilienza, che avrebbero dovuto riprendersi anche se fossimo andati sotto e così è stato”.

      ANCORA IL CT INGLESE: “Pensavo che saremmo arrivati alla vittoria, ma sapevo che avremmo dovuto combattere una battaglia diversa. La Danimarca è una squadra così sottovalutata e ci ha causato molti problemi. Quando hai aspettato tutto questo tempo per superare una semifinale non è facile, i giocatori – considerando la limitata esperienza internazionale per alcuni di loro – hanno fatto un lavoro incredibile”.

      via uefa.com

      Le news di Italia-Inghilterra

      Mancini, a meno di improbabili sorprese, per questa prima finale internazionale da allenatore, dovrebbe affidarsi al consueto e collaudato 4-3-3 visto finora. Dentro dunque gli “inglesi” Emerson e Jorginho, col tridente d’attacco affidato a Chiesa, Immobile (sempre in largo vantaggio su Belotti) e Insigne.

      Anche il CT dell’Inghilterra, Southgate, non dovrebbe stravolgere nulla. Tre Leoni in campo col 4-2-3-1, a centrocampo i robusti Philips e Rice, sulla trequarti ecco Saka, Mount e Sterling dietro l’unica punta Kane (che ha eguagliato il record di goal di Lineker),

      Fastbet Vincitu Betn1

      Probabili formazioni Italia – Inghilterra

      Italia (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Emerson; Barella, Jorginho, Verratti; Chiesa, Immobile, Insigne. CT: Mancini

      A disposizione: Meret, Sirigu, Florenzi, Toloi, Acerbi, Bastoni, Locatelli, Cristante, Pessina, Bernardeschi, Belotti, Berardi.

      Inghilterra (4-2-3-1): Pickford; Walker, Stones, Maguire, Shaw; Phillips, Rice; Saka, Mount, Sterling; Kane. CT: Southgate

      A disposizione: Ramsdale, Trippier, Mings, White, James, Grealish, Henderson, Bellingham, Sancho, Rashford, Calvert-Lewin.

      È una partita da schedina?