mondiali2018-Group B

Marocco - Iran

Venerdì 15 Giugno ore 17:00

Il pronostico:

“Gol Casa” (1.35) DIFFICOLTÀ MEDIA

“1X + Over 1.5” (2.00) BOMBA

ALTRI PRONOSTICI DI Mondiali

Perché la difesa è il miglior attacco!

Ebbene si ragazzi, entrambe le squadre hanno in comune l’esito “Under 2.5”, collezionato dal Marocco in 6 delle ultime 8 gare, così come l’Iran lo ha registrato in 10 delle ultime 11 gare. Apparentemente quindi, sembrano due squadre con atteggiamenti prettamente difensivi: in realtà non è così, almeno per quanto riguarda il Marocco.

Tanta tecnica e squadra davvero niente male…

Infatti i maghrebini sono forse la Nazionale africana col maggiore tasso tecnico del torneo. Forse è la vicinanza con la Spagna, ma per gli amanti del calcio tutto tecnica/passaggi corti, il Marocco sarà la squadra perfetta da tifare. Leggete un po’ questa analisi, in cui viene spiegato di come la squadra giochi come a futsal. Il CT Renard ha inoltre spostato un trequartista puro come Boussofa in mediana in un 4-2-3-1. Tuttavia, l’ex giocatore dell’Anderlecht non ha compiti difensivi, più che altro gli è richiesto di duettare con i tre trequartisti che li sono davanti.

La pace con Zyech

Inoltre, dopo due anni di non-convocazioni, è tornato ad indossare la maglia della sua Nazionale Zyech, centrocampista talentuosissimo dell’Ajax. A lui la squadra si affida nei momenti di difficoltà, dato che è molto abile col pallone tra i piedi ed inoltre rappresenta un buon numero in chiave assist. Nonostante la squadra abbia grandi giocatori molto dotati dal punto di vista tecnico, fatica a creare occasioni in attacco, anche per i soventi cincischiamenti dei trequartisti. Qui dunque subentra il povero Boutaib, la punta centrale, che sfrutta il suo fisico più per accorciare e fare sponde che per occupare l’area.

L’Iran è al contrario

La Nazionale guidata dall’ex allenatore del Real Madrid, Queiroz, al contrario basa il suo gioco principalmente sulle ripartenze, e probabilmente sarà questo il canovaccio che seguirà in tutte le gare che disputerà in questa competizioni. Capirete dunque bene che se il Marocco ha collezionato tanti “Under” giocando tantissimo la palla, ma con poca concretezza avanti, l’Iran invece è abbonato agli “Under” grazie al fatto che bada poco alle chiacchiere, ed è concreto in avanti.

Statistiche a misura di pronostico

Il Marocco ha chiuso tutti i suoi match di qualificazione in “No Gol”, inoltre come detto, tanti gli “Under” collezionati, tra cui spiccano appunto i 6 “Under 2.5” nelle ultime 8 gare. L’Iran non ha perso alcuna delle gare di qualificazione a questo Mondiale, anche i persiani nutrono una forte schiera di “No Gol”, ben 14 nelle ultime 18 gare ufficiali. Questa gara deciderà inoltre quale delle due sarà l’outsider del girone, dunque difficilmente vediamo un pareggio.

Chi vince si prende i 3 punti e può cercare di giocarsela, chi perde è già quasi definitivamente fuori. Ad ogni modo, vediamo meglio il Marocco, soprattutto perché presenta tra le sue fila calciatori che giocano già da diversi anni in campionati europei, al contrario invece dell’Iran, cui non resterà che difendersi a causa della sua pochezza tecnico/tattica.

Quote passaggio girone B:

  • Marocco (4.00)
  • Portogallo (1.23)
  • Spagna (1.06)
  • Iran (6.50)

    Mediterranei

    Nonostante appartengano a due continenti diversi, più o meno, per tradizioni e cultura Marocco e Iran si assomigliano molto. Questo deriva anche dal fatto che entrambe le Nazioni sono perlopiù a carattere musulmano, e dunque, vi è anche il fattore Ramadan per quanto riguarda questa partita.

    Il digiuno islamico durerà fino al 14 giugno, quindi dopo questa gara i giocatori potranno tornare a bere e mangiare anche di giorno. È indubbio comunque che il Ramadan abbia influito certamente nella preparazione atletica delle due Nazionali, staremo comunque a vedere.

    Sapete qual è il bello dell’analizzare i Mondiali? Pronosticare proprio questo tipo di partite, che altrimenti giocheremmo solo alla PlayStation. Probabilmente non sentiremo più parlare della maggior parte dei 22 giocatori che scenderanno in campo, tuttavia per questo mese, i riflettori son puntati su di loro e noi staremo tutti lì a guardarli.

    Qui Marocco.

    Confermatissimo lo juventino Benatia al centro della difesa, in cui agirà in coppia con Saiss. Sempre in difesa, sulla destra, ecco invece il baby e promettente Hakimi, proveniente dal Real Madrid. Sarà una sorta di 4-1-fantasia. Questo perché escluso El Hammadi che sarà il mediano di rottura, a partire da Boussofa (il centrocampista d’impostazione) sarà una squadra tutta tecnica e attacco. Il miglior marcatore della squadra negli ultimi 2 anni è Boutaib, che ha messo segno 5 reti in 8 partite di qualificazione.

    Qui Iran.

    Queiroz schiererà i suoi con un protettivo 4-4-1-1, volto a coprire gli spazi ed alle ripartenze. Il terminale offensivo sarà Azmoun, giocatore del Rubin Kazan. Con la maglia della Nazionale, l’attaccante ha segnato ben 22 reti in 28 presenze. Il miglior assistman è invece è Hajsafi.

    Probabili formazioni:

    Marocco (4-2-3-1): Munir, Hakimi, Benatia, Saiss, Mendyl; Boussoufa, El Ahmadi; Amrabat N., Ziyech, Belhanda; Boutaib. CT: Renard

    Iran (4-4-1-1): Beiranvand, Rezaeian, Cheshmi, Khanzadeh, Mohammadi; Jahanbakhsh, Shojaei, Amiri, Taremi; Ansarifard; Azmoun.  CT: Queiroz

    Lo studio statistico: 

    Esiti in comune tra le due squadre: “Under 2.5”

    MAROCCO

    IN GENERALE (8 gare ufficiali)

    4 V (50%), 3 P (38%), 1 S (13%)

    • 3 vittorie nelle ultime 4 gare
    • 6 gare consecutive senza sconfitte
    • Solo 1 sconfitta nelle 8 gare
    • 7 “1X” nelle 8 gare
    • SEMPRE “No Gol”
    • 6 gare consecutive in cui non subisce goal
    • 7 gare in cui non subisce goal nelle 8
    • 7 “No Gol Ospite” nelle 8 gare
    • 6 “Under 2.5” nelle 8 gare
    • 7 “Under 3.5” nelle 8 gare
    DALLO SCORSO CAMPIONATO

    Non ci sono statistiche in corso interessanti

    IRAN

    IN GENERALE (18 gare ufficiali)

    12 V (67%), 6 P (33%), MAI S

    • 2 “X” (pareggi) consecutivi
    • 18 gare consecutive senza sconfitte
    • 12 gare in cui non subisce goal nelle ultime 13
    • 10 “Under 2.5” nelle ultime 11 gare
    DALLO SCORSO CAMPIONATO

    Non ci sono statistiche in corso interessanti