Russia - Croazia

Sabato 7 Luglio ore 20:00

Il pronostico:

“X2” (1.29) DIFFICOLTÀ MEDIA

“Passaggio del turno Croazia” (1.55) DIFFICOLTÀ ALTA

ALTRI PRONOSTICI DI Mondiali

    Attenti a questa Russia

    I padroni di casa, di solito, fanno strada in un Mondiale. Questa Russia però ha ribaltato tutti i pronostici della vigilia. In pochi ci credevano, complice anche un cammino di preparazione alla competizione non proprio esaltante, fatto di amichevoli e poco più. Per non parlare della Confederations Cup disputata lo scorso anno e conclusa malamente. Adesso però le cose sono cambiate.

    In questo Mondiale la squadra di casa è arrivata fino ai quarti, spinta anche dal calore del pubblico. Ovviamente ci sono grandi meriti per la squadra di Cherchesov, ma resta il fatto che contro Uruguay e Spagna sono arrivate rispettivamente una sconfitta (inutile ai fini del passaggio del turno) e un pareggio (strameritato per quanto fatto vedere in campo). Alternative ai pronostici principali potete considerare “Under 1.5 1° Tempo” (1.22), “X2  + Under 3.5” (1.58), “X2 + Over 1.5” (1.95) in base alla quota che preferite.

    La Croazia c’è o no?

    Sembra una domanda esistenziale, ma alla fine è così. In tanti vedono il nome della Croazia inciso tra le papabili semifinaliste (o anche qualcosa in più) della competizione, ma la squadra di Dalic deve dare ancora risposte. Contro la Danimarca ha sofferto molto, dimostrando di essere comunque padrona del campo, ma per vincere ci sono voluti i calci di rigore. Insomma, la sostanza c’è, ma manca ancora qualcosa per essere completi.

    “Over/Under” o “Gol/No Gol”?

    Premesso che entrambe le squadre a livello individuale presentano diversi difetti difensivi, che partita aspettarci? Molto probabilmente vedremo una Russia più proiettata a difendere che ad attaccare, ma fermo restando che la solidità difensiva dei russi non sembra all’altezza di quella dei danesi, la Croazia potrebbe soffrire nel trovare spazi in attacco come già successo per 120 minuti contro la Danimarca.

    Questo perché essendo un centravanti di manovra e molto associativo, Mandzukic necessita di compagni di reparto in grado di attaccare gli spazi che lo stesso attaccante bianconero crea con i suoi stessi movimenti da torre mobile che viene incontro. Dato che Perisic predilige giocare palla al piede, gli sbocchi offensivi croati rimangono relegati a queste 4 principali vie di accesso alla porta avversaria:

    1. Cross, calci d’angolo e palle sporche per la testa di Mandzukic
    2. Le corse a campo aperto (raramente concesse in questo Mondiale) di Rebic
    3. Gli inserimenti a rimorchio di Rakitic (però spesso molto lontano dalla porta avversaria)
    4. I tiri da fuori (vedi Modric contro l’Argentina)

    Per concludere questo paragrafo, dato il livello di creatività tecnico e individuale dei croati e di qualche talento russo, l'”Under 2.5” comunque non ci rassicurerebbe. Anche perché l'”Over 1.5″ si è visto in tutte le gare disputate rispettivamente dalle 2 squadre.

    Modric da pallone d’oro?

    Sarà il Mondiale ad essere decisivo per l’assegnazione del Pallone d’Oro. Negli ultimi 10 anni lo hanno vinto sempre loro: Lionel Messi e Cristiano Ronaldo. Il 1° ha disputato una manifestazione davvero opaca, mentre il 2° ha trascinato il Portogallo agli ottavi, salvo non superare il turno, e adesso si parla di lui prossimo a vestire la maglia della Juventus.

    Se Modric trionferà o no, dipenderà molto dal cammino della sua nazionale in questo Mondiale, ma sicuramente tra i papabili alla conquista del Pallone D’oro ci sono anche Kylian Mbappé e Neymar, non 2 qualsiasi per intenderci Resta il fatto che il centrocampista del Real Madrid cerca il riscatto dopo aver fallito un calcio di rigore contro la Danimarca, e una sua rete contro la Russia è offerta a 5.50.

    Statistiche a misura di pronostico (ultimo biennio):

    Russia con 2 vittorie nelle ultime 4 gare, con 13 “Over 1.5” nelle ultime 14 e 6 “Over 2.5” nelle ultime 7. 5 vittorie nelle ultime 7 partite per la Croazia e 7 gare di fila senza k.o. Per gli slavi, ben 12 “Under 3.5” nelle ultime 13 partite.

    Quote passaggio turno:

    • Russia: 2.40
    • Croazia: 1.55

      Un primato per la Russia

      Russia e Croazia si sono affrontate 3 volte: 2 di queste sfide sono terminate a reti inviolate nella qualificazione a Euro 2008. La Russia ha raggiunto i quarti di finale della Coppa del Mondo per la 1ª volta dalla disgregazione dell’Unione Sovietica. In precedenza, tra il 1958 e il 1970, ci era riuscita 4 volte di fila.

      Leggete bene questa statistica: le ultime 5 nazioni ospitanti che hanno partecipato a un quarto di finale al Mondiale si sono guadagnate poi la semifinale: Italia 1990, Francia 1998, Corea del Sud 2002, Germania 2006 e Brasile 2014… La Croazia è avvisata.

      Qui Russia.

      La Russia scenderà in campo con un 3-5-1-1. Centrocampo a cinque con Fernandes, Samedov, Kuziaev, Zobnin e Zhirkov, mentre la fantasia di Golovin farà da supporto all’unica punta Artem Dzyuba. Quest’ultimo ha preso parte attiva a 4 degli ultimi 7 goal della Russia in questo Mondiale (3 reti, 1 assist), segnando gli ultimi 2.

      Qui Croazia.

      La Croazia ha perso solamente 1 delle ultime 7 partite contro squadre europee al Mondiale (5 vittorie e 1 pareggio). Mario Mandzukic ha segnato contro la Danimarca il suo 3° goal al Mondiale; soltanto Davor Suker ha fatto meglio (6) per la Croazia in questa competizione.

      La Croazia dovrebbe schierarsi con un 4-2-3-1. A centrocampo Brozovic affiancherà Rakitic davanti la difesa, mentre sulla trequarti spazio alla fantasia di Rebic, Modric e Perisic. La punta di riferimento sarà, ovviamente, Mandzukic.

      Le parole di Dalic dopo la gara contro la Danimarca: “Meritiamo questa vittoria. Quando abbiamo sbagliato il rigore nel finale, è stata dura, ma grazie a Dio ci siamo ripresi. Ora dobbiamo affrontare la Russia. Non siamo venuti qui solo per giocare i gironi, ma per fare cose grandi. Grazie ai nostri tifosi, questa vittoria è per tutti voi”.

      Probabili formazioni:

      Russia (3-4-2-1): Akinfeev; Fernandes, Kutepov, Sergei Ignashevich; Smolnikov, Kuziaev, Zobnin, Zhirkov; Golovin, Cheryshev; Dzyuba. Ct.: Cherchesov.

      Croazia (4-1-4-1): Subasic; Vrsaljko, Lovren, Vida, Strinic; Brozovic; Rebic, Modric, Rakitic, Perisic; Mandzukic. Ct.: Dalic.

      Lo studio statistico: 

      Esiti in comune tra le due squadre: /

      Risultato andata: – –

      RUSSIA

      IN GENERALE (18 gare ufficiali)

      6 V (33%), 5 P (28%), 7 S (39%)

      • 2 vittorie nelle ultime 3 gare
      • 3 sconfitte nelle ultime 5 gare
      • Solo 2 vittorie nelle ultime 8 gare
      • 3 “1” consecutivi
      • 9 gare in cui subisce goal nelle ultime 10
      • 6 “Over 2.5” consecutivi
      • 12 “Over 1.5” nelle ultime 13 gare

      CROAZIA

      IN GENERALE (15 gare ufficiali)

      10 V (67%), 3 P (20%), 2 S (13%)

      • 3 vittorie consecutive
      • 5 vittorie nelle ultime 6 gare
      • 7 gare consecutive senza sconfitte
      • 3 gare in cui non subisce goal nelle ultime 4
      • 6 gare in cui segna almeno un goal nelle ultime 7
      • 11 “Under 3.5” nelle ultime 12 gare