Tottenham - Aston Villa

Sabato 10 Agosto ore 18:30

Tottenham Hotspur Stadium

Il pronostico:

Over 1.5 (1.18) DIFFICOLTÀ MEDIA

1+Over 1.5 (1.42) DIFFICOLTÀ ALTA

ALTRI PRONOSTICI DI English Premier League

    Il pronostico su Tottenham – Aston Villa

    Le quote vanno tutte in direzione Tottenham, addirittura il “2” in questa gara paga 11.00! L’Over 1.5 (1.18) ce lo vediamo tutto in questa gara, sia a giudicare dal modo di giocare delle due squadre che guardando ai risultati estivi e della scorsa stagione. Le combo non sono per nulla allettanti, almeno se vogliamo difenderci con l’ 1X. Dobbiamo passare per forza di cose all’ “1” e quest’ultimo, quotato solo 1.27, da solo non ci piace.

    Se proprio vorreste rischiare qualcosina in più, consigliamo 1+Over 1.5 ad 1.42, esito che per rischio/quota per noi può starci alla grande.

    Le statistiche di Tottenham – Aston Villa dello scorso campionato

    Il Tottenham era con la testa alla finale di Champions

    Prevedibile il finale di campionato sottotono degli Spurs lo scorso anno, distratti com’erano dalla finale di Champions in vista col Liverpool… Il Tottenham ha chiuso con 2 sconfitte nelle ultime 3 gare e solo una vittoria nelle ultime 5. Per gli Spurs spiccano i 6 No Gol nelle ultime 7, 4 Under 2.5 nelle ultime 5 e 19 Multigol 1-4 consecutivi.

    In casa comunque 8 1X nelle ultime 9 ed attenzione: 18 Multigol 1-4 collezionati nelle 19 totali disputate prima a Wembley e poi nel nuovissimo Tottenham Hotspur Stadium.

    Aston Villa abbonato ad Over 1.5 e Multigol 1-4

    Così come per Norwich e Sheffield United, il nostro software non ha purtroppo le statistiche della scorsa Championship, dunque per vedere gli esiti dell’Aston Villa dobbiamo fare quel che si può. Allora, spiccano ben 22 Multigol 1-4 nelle ultime 24 e 9 Over 1.5 nelle ultime 10!

    Le statistiche di Tottenham – Aston Villa nel pre-campionato

    Per il Tottenham ben 5 amichevoli disputate, e dobbiamo dire, tutte di alto livello. Sconfitte contro Manchester United ed Inter (solo ai rigori coi nerazzurri), ma vittorie con Juventus, Real Madrid e Bayern Monaco (ai rigori coi bavaresi). Spiccano i 4 “Gol+Over 2.5” collezionati in queste 5 partite, ma attenzione anche all’esito Multigol 1-4, registrato da 4 gare consecutive.

    L‘Aston Villa ha vinto tutte e 5 le amichevoli disputate quest’estate, ma a parte l’ultima contro il Lipsia, il livello delle contendenti non era altissimo. In ordine sono stati sconfitti Minnesota, Shrewsbury, Walsall e come detto Lipsia. Bello comunque il 3-1 ai tedeschi, con un Hourihane (doppietta) in gran forma. Per il Villans spiccano 4 Over 2.5 nelle 5 disputate e 3 “Gol” consecutivi.

    Le probabili formazioni di Tottenham – Aston Villa

    Non ci sarà Son per il Tottenham, il sudcoreano deve scontare una giornata di squalifica. Sicuri allora Lamela e Lucas Moura, che agiranno alle spalle dell’unica punta Kane. In cattive condizioni i nuovi arrivati Lo Celso e Sessegnon, probabilmente nessuno di loro vedrà il campo. Ci sarà l’altro nuovo acquisto Ndombele, da valutare invece Dele Allì ed Eriksen.

    Aston Villa senza Douglas Luiz, il brasiliano deve infatti ancora ottenere il permesso di lavoro in Inghilterra. Nakamba è arrivato da poco e probabilmente entrerà a partita in corso, sicuro titolare invece Hourihane. Ballottaggio tra McGinn e Mings a centrocampo, dovrebbe spuntarla il primo. In attacco Wesley unica punta.

      Il calciomercato del Tottenham

      Quasi sul gong della fine del mercato, il Tottenham ha piazzato due colpacci: dentro Sessegnon e Lo Celso!  La spesa per questi due giocatori è stata molto elevata, vicina ai 50 milioni di euro e si aggiunge ai 60 milioni già sborsati per Ndombele dal Lione. Durante l’estate alla corte di Pochettino è anche arrivato Clarke, esterno destro l’anno scorso al Leeds United, pagato 11 milioni.

      In uscita per gli Spurs spiccano le partenze di Trippier (22 milioni dall’Atletico Madrid) e Janssen, sorprendentemente volato in Messico al Monterrey per una cifra vicino ai 10 milioni di euro.

      Il calciomercato dell’Aston Villa

      Molto attivo nel mercato l’Aston Villa, la squadra ha fatto capire fin da subito che in Premier vuole restarci, ed a lungo. Sono arrivati Jota (5,5 milioni al Birmingham), El Ghazi (10 milioni al Lilla), Targett (13 milioni al Southampton), Mings (23 milioni al Bournemouth), Konsa (14 milioni al Brentford), Engels (11 milioni allo Stade de Reims, Heaton (10 milioni al Burnley) e Nakamba (13 milioni al Club Brugge).

      Una spesa totale di quasi 100 milioni solo per questi giocatori, a cui si aggiungono anche i gioiellini Wesley (25 milioni al Club Brugge) e Trezeguet (10 milioni al Kasimpasa). Il primo lo scorso anno ha realizzato 13 goal e 10 assist in Belgio, mentre per il secondo 9 goal e 9 assist in Turchia la passata stagione.

      Ben 135 milioni investiti sul mercato, in uscita non spicca nessun nome e davvero pochi i soldi ricavati dalle cessioni. Questo Aston Villa fa sul serio.

      Breve guida all’Aston Villa neopromosso

      L’Aston Villa ha chiuso la scorsa Championship al 5° posto con 76 punti in 46 giornate (1,65 punti a partita), risultando il terzo miglior attacco, ma solo la nona difesa del campionato. Fondamentali saranno gli innesti estivi (ad esempio Targett) per i Villans, concedere così tanto in Premier potrebbe portare alla retrocessione.

      Ad ogni modo col quinto posto la squadra ha dovuto disputare i play-off, in cui prima si è imposta col WBA ai rigori dopo due match al cardiopalma, ed in finale ha poi sconfitto il Derby County per 2-1 a Wembley.

      Il calciatore più rappresentativo della squadra lo scorso anno è stato Abraham, autore di 25 reti in 37 presenze. Il giovane attaccante inglese (solo 21 anni!) non era però di proprietà dell’Aston Villa e quest’anno è dovuto ritornare al Chelsea.

      L’allenatore dell’Aston Villa

      Il tecnico dell’Aston Villa è Dean Smith, aiutato da collaboratori quali Richard O’Kelly e soprattutto John Terry, che sta imparando da lui per fare il manager. Ad ogni modo sarà la prima esperienza in Premier per il tecnico, che fino ad ora ha allenato solo squadre minori.

      Dean Smith non è un tecnico inglese all’antica, anzi, ha fatto valere i principi del calcio posizionale nel suo Aston Villa l’anno scorso. La squadra pressava altissimo e recuperava velocemente la palla, mentre quando in possesso, preferiva un fraseggio lento e stretto, alla ricerca del varco giusto per poi colpire.

      Vedremo se Dean Smith saprà imporre il suo gioco anche quest’anno, considerate pure che la rosa è stata rivoluzionata e dunque l’allenatore ha dovuto ricominciare da capo, non avendo quindi un gruppo affiatato. Staremo a vedere.

      Probabili formazioni Tottenham-Aston Villa:

      Tottenham (4-3-2-1): Lloris; Walker-Pieters, Alderweireld, Vertonghen, Rose; Sissoko, Winks, Ndombele; Lamela, Lucas Moura; Kane. All. Pochettino

      Indisponibili: Dele Allì, Foyth, Davies, Sessegnon.

      Squalificati: Son.

      Aston Villa (4-5-1): Heaton; Targett, Mings, Engels, Guilbert; El Ghazi, Grealish, Hourihane, McGinn, Jota; Wesley. All. Dean Smith

      Indisponibili: /

      Squalificati: /

      Lo studio statistico: 

      Esiti in comune tra le due squadre: /

      TOTTENHAM (4°)

      IN GENERALE (38 gare)

      23 V (61%), 2 P (5%), 13 S (34%)

      • 2 sconfitte nelle ultime 3 gare
      • 3 gare consecutive senza vittorie
      • Solo 1 vittoria nelle ultime 5 gare
      • 12 “1” nelle ultime 15 gare
      • 14 “1X” nelle ultime 15 gare
      • 36 “12” (senza pareggi) nelle 38 gare
      • 15 “Gol Casa” nelle ultime 16 gare
      • 6 “No Gol” nelle ultime 7 gare
      • 4 “Under 2.5” nelle ultime 5 gare
      IN CASA (19 gare)

      12 V (63%), 2 P (11%), 5 S (26%)

      • 8 “1X” nelle ultime 9 gare
      • 8 “Gol Casa” nelle ultime 9 gare
      • 4 “No Gol” nelle ultime 5 gare

      Aston Villa non ha giocato in Premier League nel 2018/19