Lazio - Milan

Mercoledì 28 febbraio ore 20:45

Inzaghi fa il nuovo Allegri, Gattuso ricorda Al Pacino ogni maledetta domenica

Da una parte una Lazio che sta proseguendo sul sentiero tracciato da Inzaghi lo scorso anno, dall’altra un Milan in netta ripresa che sta scoprendo che, quando le cose vanno male, la prima strada da seguire è quella che ti porta a diventare innanzitutto una squadra. Gattuso avrà emulato Al Pacino, e detto allo spogliatoio qualcosa del tipo: Ora noi o risorgiamo come squadra o cederemo un centimetro alla volta, uno schema dopo l’altro, fino alla disfatta. Siamo all’inferno adesso signori miei. Credetemi. E possiamo rimanerci, farci prendere a schiaffi, oppure aprirci la strada lottando verso la luce. Possiamo scalare le pareti dell’inferno un centimetro alla volta. Ma i centimetri che ci servono sono dappertutto, sono intorno a noi, ce ne sono in ogni break della partita, ad ogni minuto, ad ogni secondo. In questa squadra si combatte per un centimetro”. Tornando a noi…

Immobile v.s. Cutrone… Ops, Kalinic!

Da una parte una squadra che in Serie A è reduce da 2 vittorie consecutive dopo un avvio di 2018 da incubo e inaugurato proprio con la sconfitta di campionato contro il Milan, dall’altra una che è reduce da 3 successi consecutivi, e che soprattutto, ha vinto 6 delle ultime 7 partite. Da una parte Immobile, autore di 32 reti in 35 presenze stagionali, dall’altra Cutrone (anche se dovrebbe lasciare il posto a Kalinic) autore di 14 reti in 32 presenze stagionali.

Appassionati di calcio, tutto questo e molto altro è Lazio – Milan, diciamocela tutta, la semifinale di Coppa Italia più attesa. Ah, dopo la gara d’andata, questo sarà il 18° confronto diretto nella competizione tra le due compagini, e il bilancio è leggermente a favore dei rossoneri: 8 vittorie milaniste, 7 laziali e 2 pareggi.

Quote passaggio del turno

  • Lazio: 1.70
  • Milan: 2.05

Il pronostico:

This content has been restricted to logged in users only. Please login to view this content.

Perché l'”Under 2.5″ è rischioso?

Sì, è vero, il Milan non subisce goal da 5 partite (forse troppe), in questa edizione della Coppa Italia non ha ancora subito goal, e la gara d’andata è finita 0-0. Ma innanzitutto c’è da dire che la Lazio ha l'”Over 2.5″ facile e che il Milan, nelle trasferte disputate in campionato, ha sempre offerto almeno l'”Over 1.5″. Tra l’altro, entrambi i precedenti di campionato tra le due squadre hanno offerto “Over 2.5 + Gol”.

Semifinale sin troppo equilibrata per chi pronostica

Ma soprattutto, va detto che il Milan, sicuramente su volere di Gattuso, pur sfiorando il goal vittoria con bimbo timido Çalhanoğlu, impostò la partita d’andata innanzitutto su un obiettivo: non subire goal. Credete che Ringhio non sappia che ora gli basta un 1-1 per passare il turno? Se poi finisce 0-0, va be’ pazienza. Questo Lazio – Milan più che da pronosticare, è una partita da gustare. La Lazio sembra più esperta, ma la sfida sembra molto molto equilibrata!

Se si sblocca, non ci saranno supplementari…

Chiunque prevarrà, lo farà non senza sofferenza. La “X” (3.50) è una tentazione alla quale resisteremo volentieri. Chissà se Inzaghi e Gattuso, giocheranno per rimandare tutto ai supplementari! Booooh? Intanto, Ringhio ha già vinto una competizione da dentro o fuori, i play-off di Lega Pro con il Pisa, ma in finale ebbe la possibilità di vedersela con un cliente probabilmente facile, l’allora montelliano Foggia di De Zerbi.

Lazio: L’elogio dell’istinto

Partita strana… Tranquilli, vi spieghiamo subito perché. Inzaghi è un attendista contropiedista, un furbo speculatore, un tipico distributore di “Under”. Ma l’anarchia tattica che contraddistingue sia alcuni dei suoi difensori che alcuni dei suoi attaccanti, fa della Lazio una squadra da “Over” e “imprevedibile”, per dirla alla Gattuso.

Il Diavolo dalla faccia troppo pulita

E il Milan? Ora finalmente i ragazzi si vogliono bene, Gattuso ha creato un gruppo, l’abc di una squadra. Nel frattempo i rossoneri sono migliorati sia dal punto di vista fisico che tattico. Eppure, tra sbarbatelli troppo scolarizzati e gattini turchi (seppur tutti in crescita), come più volte precisato dallo stesso Ringhio: il Milan deve ancora dimostrare maturità.

Questo sì che è il primo vero test per il Milan!

Semplicemente: ora che le cose sembrano andare lisce come l’olio, il Milan non ha ancora avuto la possibilità di misurarsi con l’atto più difficile, ma più eroico, e più formativo: rialzarsi dopo una caduta! Tra l’altro sinora, i rossoneri hanno avuto il “vantaggio” di giocare senza pressioni e senza nulla da perdere data la posizione di classifica che Gattuso ha ereditato da quel dormi tranquillo e asciutto di Montella. L’Inter è stata battuta quando non era già capace di battere neanche il Pordenone, la Lazio in un momento per i rossoneri di spensieratezza data dalla mancanza di una posta in palio, la Roma domenica sera si è presentata stanca oltre che in preda agli esperimenti tattici di Di Francesco. Certo il fuoco di Gattuso comincia a dare vitalità… nella speranza che attorno a sé, Ringhio, non abbia solo paglia, ma anche legna da ardere.

Lo studio statistico (Serie A 2017/2018): 

LAZIO (3°)

IN GENERALE (26 gare)

16 V (62%), 4 P (15%), 6 S (23%)

  • 2 vittorie consecutive
  • 3 sconfitte nelle ultime 5 gare
  • 5 “1” nelle ultime 7 gare
  • 8 “12” (senza pareggi) consecutivi
  • 9 “12” (senza pareggi) nelle ultime 10 gare
  • 2 gare consecutive in cui non subisce goal
  • 8 gare consecutive in cui segna almeno un goal
  • 24 gare in cui segna almeno un goal nelle ultime 25
  • 18 “Gol Casa” nelle ultime 20 gare
  • 22 “Over 2.5” nelle ultime 25 gare
  • 8 “Over 1.5” consecutivi
  • 24 “Over 1.5” nelle ultime 25 gare

IN CASA (12 gare)

7 V (58%), 2 P (17%), 3 S (25%)

  • 4 “1” (vittorie) nelle ultime 5 gare
  • 6 “12” (senza pareggi) consecutivi
  • 10 “12” (senza pareggi) nelle ultime 11 gare
  • 11 “Gol Casa” consecutivi
  • 5 “Over 2.5” nelle ultime 6 gare
  • 11 “Over 1.5” consecutivi

DALLO SCORSO CAMPIONATO

  • 31 “Over 2.5” nelle ultime 35 gare
  • 14 “Gol Casa” nelle ultime 15 gare in casa
  • 16 “Over 1.5” nelle ultime 17 gare in casa

MILAN (6°)

IN GENERALE (26 gare)

13 V (50%), 5 P (19%), 8 S (31%)

  • 3 vittorie consecutive
  • 6 vittorie nelle ultime 7 gare
  • 8 gare consecutive senza sconfitte
  • 3 gare consecutive in cui non subisce goal
  • 8 gare consecutive in cui segna almeno un goal
  • 3 “Under 2.5” nelle ultime 4 gare
  • 10 “Under 3.5” nelle ultime 11 gare

IN TRASFERTA (14 gare)

6 V (43%), 3 P (21%), 5 S (36%)

  • 2 “2” (vittorie) consecutivi
  • 3 “2” (vittorie) nelle ultime 4 gare
  • 5 “X2” consecutivi
  • 6 “X2” nelle ultime 7 gare
  • 5 “Gol Ospite” consecutivi
  • 10 “Gol Ospite” nelle ultime 11 gare
  • SEMPRE “Over 1.5”

DALLO SCORSO CAMPIONATO

  • 20 “Over 1.5” consecutivi in trasferta
  • 23 “Gol Ospite” nelle ultime 25 gare in trasferta
  • 21 “Over 1.5” nelle ultime 22 gare in trasferta

Statistiche a cura di Okpronostico

News dai campi:

Qui Lazio.

Tanti cambi per Inzaghi rispetto all’ultima di campionato. In difesa tornano Bastos e De Vrji, in mezzo spazio a Parolo con il ritorno di Basta e Lulic sulle fasce. Alle spalle di Immobile rientra Luis Alberto, che ha riposato a Reggio Emilia.

Inzaghi ha grande rispetto del Milan

Le parole di Inzaghi prima del match (parla bene, quasi quanto Allegri): Vogliamo arrivare fino in fondo e abbiamo lavorato tanto per questo. Siamo a 90 minuti dalla finale e ci giocheremo le nostre carte nel migliore dei modi. Spero che vengano tanti tifosi ad aiutarci. Dovremo essere bravi perché affrontiamo una grande squadra, che sta vivendo un momento molto positivo, ma ci giocheremo le nostre carte a testa alta. Sono due squadre che si sono meritate la semifinale: ce la giocheremo nel migliore dei modi, come farà il Milan, e alla fine vedremo chi avrà avuto la meglio”. 

Qui Milan.

Gattuso schiererà la miglior formazione possibile. L’unico vero dubbio riguarda la punta centrale: Kalinic sembra favorito su Cutrone perché è più intelligente nel gioco corale di spalle alla porta. A proposito, Calabria confermato in difesa. Assenti Conti, Storari e Antonelli.

Gattuso maledice la neve e non pensa al derby

Le parole del tecnico ai microfoni di MilanTv: “È un peccato che abbia nevicato, non accadeva da tempo e non ho potuto lavorare sul campo come piace a me. Abbiamo lavorato in palestra, ma non è la stessa cosa. Speriamo di avere delle condizioni meteo migliori. Siamo felici per la vittoria contro la Roma, ma adesso dobbiamo alzare l’asticella e pensare alla Lazio, che è una squadra forte ed imprevedibile, e che può colpire in ogni momento. Dobbiamo recuperare tutte le energie ed essere bravi a capire come affrontare le grandi squadre. Derby? Ora c’è la Lazio, al derby ci penseremo da giovedì“.

I risultati della Lazio in Coppa Italia

  • Lazio – Fiorentina 1-0 (Quarti)
  • Lazio – Cittadella 4-1 (Ottavi)
  • Milan – Lazio 0-0 (Semifinale)

I risultati del Milan in Coppa Italia

  • Milan – Inter 1-0 (Quarti)
  • Milan – Verona 3-0 (Ottavi)
  • Milan – Lazio 0-0 (Semifinale)

Curiosità (Opta)

Lazio imbattuta contro il Milan in 3 delle ultime 4 sfide giocate: 1-1 nel febbraio 2017 e 4-1 nell’ultima sfida a settembre all’Olimpico, 0-0 nell’andata della semifinale di Coppa Italia il 31 gennaio.

Soltanto 2 delle ultime 7 partite giocate dalle due squadre sono terminate senza reti.

I precedenti tra Gattuso e Inzaghi

Milan – Lazio 2-1 (Serie A 2017/2018)

Milan – Lazio 0-0 (Coppa Italia 2017/2018)

Probabili formazioni:

Lazio (3-5-1-1): Strakosha; Bastos, De Vrij, Radu; Basta, Parolo, Leiva, Milinkovic-Savic, Lulic; Luis Alberto; Immobile. All.: Inzaghi.

Milan (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Biglia, Bonaventura; Suso, Kalinic, Calhanoglu. All.: Gattuso.