Polonia - Portogallo

Giovedì 11 Ottobre ore 20:45

Il pronostico:

“Under 1.5 1° Tempo” (1.25) DIFFICOLTÀ MEDIA

“X2 + Under 3.5” (1.70) DIFFICOLTÀ ALTA

Lewandowski contro tutti

Ha fatto molto parlare di sè il capitano della Polonia nell’ultimo Mondiale, concluso dai cosacchi con 2 sconfitte e 1 ininfluente vittoria all’ultima partita. Comunque, nella gara con la Colombia valevole per la seconda giornata (persa malamente per 0-3), l’attaccante del Bayern Monaco ha avuto un acceso diverbio sia con Milik che con Blaszczykowski, questa discussione forse la goccia che ha fatto traboccare un vaso già da tempo abbondantemente pieno. Nel senso, qualcosa nello spogliatoio già bolliva…

Conclusa Russia2018, concluso anche il ciclo dell’ormai ex CT Nawalka, primo allenatore nella storia della Polonia ad aver condotto la squadra prima ad un Europeo e poi ad un Mondiale consecutivamente. Al suo posto ecco Brzęczek, il quale ha cominciato con 2 pareggi per 1-1 contro Italia e Irlanda.

Anche senza CR7!

Il Portogallo ha iniziato un nuovo corso, nel senso, molto presto vedremo una squadra con un gioco leggermente diverso rispetto a quello che ci ha abituato negli ultimi anni. La federazione ha confermato Fernando Santos (vincitore di Euro2016) alla guida della nazionale, tuttavia gli ha “imposto” delle scelte tattiche volte più ad un gioco di possesso che di contenimento. Ovviamente il non convocare Cristiano Ronaldo è di comune accordo tra entrambe le parti, dato che l’asso della Juventus non ha svolto la preparazione fisica in estate e dunque è al lavoro in Italia per rientrare al 100%. Chi proverà a non farne sentire la mancanza è sicuramente André Silva, che dopo una stagione opaca al Milan, quest’anno al Siviglia sta facendo sfracelli: ben 7 goal in 8 partite di campionato!

In Nations League…

Nell’unica gara disputata nella competizione da entrambe le squadre sono arrivati risultati soddisfacenti. La Polonia si è presa un bella “X” in trasferta in Italia, e può recriminare poiché era in vantaggio con Zielinski, ma si è fatta riprendere su rigore. Contro gli Azzurri invece il Portogallo ha fatto bottino pieno, controllando per quasi tutta la gara e concendendo davvero pochissimo. Decisivo proprio Andre Silva, che si è preso una sorta di rivincita nei confronti del BelPaese. Al momento la classifica vede quindi i lusitani al primo posto con 3 punti, seguiti da Polonia e Italia con 1, e se dovessero fare risultato anche in questa partita, beh, la pratica qualificazione sarebbe praticamente terminata.

Per quale pronostico optiamo?

La Polonia di disporrà in campo con un protettivo 4-4-1-1, in cui sarà addirittura Zielinski ad agire da seconda punta alle spalle di Lewandowski. Immaginiamo quindi una solita gara attenta in difesa da parte dei biancorossi, affidandosi in attacco alle sponde dell’attaccante centrale e sfruttando la velocità degli esterni. Il Portogallo dal canto suo può vantare giocatori più forti tecnicamente, pensiamo quindi a Bernardo Silva, Andre Silva e Pizzi, tuttavia non è da un giorno all’altro che può cambiare identità tattica, e dunque anche il CT lusitano Santos andrà a proporre una squadra organizzata dal punto di vista della fase difensiva.

Pensando dunque ad una gara contratta, muscolare, tirata…e constatando che entrambe le squadre vengono da 5 “Under 3.5” consecutivi, andremo a difficoltà media per un esito in tal senso. Come detto, con una vittoria il Portogallo potrebbe già chiudere il discorso qualificazione, per questo a difficoltà alta favoriremo i lusitani solo leggermente ed in combo per alzare la quota.

Cos’è la Nations League?

Si tratta di un torneo ideato dalla UEFA che ha l’obiettivo di ridurre le amichevoli tra Nazionali, sostituendole con match ufficiali. Questa competizione non rimpiazza le qualificazioni agli Europei, nello specifico a Euro 2020, ma pone già dei paletti interessanti: stabilisce infatti le fasce delle varie Nazionali e dà la possibilità a 4 squadre di qualificarsi direttamente alla fase a gironi degli Europei se non hanno già ottenuto il pass tramite le qualificazioni.

Il format prevedere la divisione di 55 Nazionali in 4 leghe, in base al loro ranking UEFA: 12 squadre nella Lega A, 12 squadre nella Lega B, 15 squadre nella Lega C e le restanti 16 nella Lega D. Ogni lega vedrà Nazionali di pari valore, quindi saranno previsti subito dei big match tra Nazionali in partite andata/ritorno. A loro volta, ogni lega è suddivisa in quattro gironi da tre squadre ciascuna. Questo vale per le prime due leghe, dalla Lega C in poi ci saranno 4 squadre per girone.

Qui Polonia.

Sarà la terza partita per il CT Brzeczek alla guida della Polonia, dopo aver pareggiato le prime due entrambe per 1-1 contro Irlanda e Italia. Nella scorsa gara in Nations League proprio contro gli Azzurri, erano rimasti in panchina gli attaccanti di Napoli e Genoa, ovvero Milik e Piatek, con Lewandowski unica punta.

Per il momento si va verso per la stessa scelta tattica, ma nessuna sorpresa se accanto al numero 9 del Bayern dovesse giocare Piatek più che Milik. Fabianski ha vinto il ballottaggio con Szczesny in porta nella scorsa gara, e dovrebbe essere ancora una volta riconfermato tra i pali.

Qui Portogallo.

Fuori dalle convocazioni ancora una volta Cristiano Ronaldo, scelta consenziente tra lui e il CT. Guedes dovrebbe restare fuori in questa partita, visto l’infortunio rimediato col Valencia nello scorso weekend. Andre Silva in formissima, autore di 7 reti in 8 partite di campionato. L’ex attaccante del Milan dovrebbe dunque partire dal primo minuto, affiancato sugli esterni da Bruma e Bernardo Silva. Pochi cambi sono previsti, se ci dovessero essere, rispetto alla gara con l’Italia.

Probabili formazioni:

Polonia (4-4-1-1): Fabianski; Bereszynski, Glik, Bednarek, Reca; Kurzawa, Krichowiak, Klich, Blaszczykowski; Zielinski; Lewandowski . CT: Brzeczek

Portogallo (4-3-3): Rui Patricio; Mario Rui, Pepe, Dias, Cancelo; William Carvalho, R. Neves, Pizzi; Bruma, Andre Silva, Bernardo Silva. CT: Fernando Santos

Lo studio statistico:

Gli ultimi 10 risultati della Polonia (in ordine cronologico):

  1. Polonia – Messico 0 – 1 (Amichevole)
  2. Polonia – Nigeria 0 – 1(Amichevole)
  3. Polonia – Corea del Sud 3 – 2 (Amichevole)
  4. Polonia – Cile 2 – 2 (Amichevole)
  5. Polonia – Lituania 4 – 0 (Amichevole)
  6. Polonia – Senegal 1 – 2 (Russia 2018)
  7. Polonia – Colombia 0 – 3 (Russia 2018)
  8. Giappone – Polonia 0 – 1 (Russia 2018)
  9. Italia – Polonia 1 – 1 (Nations League)
  10. Polonia – Irlanda 1 – 1 (Amichevole)

Gli ultimi 10 risultati del Portogallo (in ordine cronologico):

  1. Portogallo – Olanda 0 – 3 (Amichevole)
  2. Portogallo – Tunisia 2 – 2 (Amichevole)
  3. Belgio – Portogallo 0 – 0 (Amichevole)
  4. Portogallo – Algeria 3 – 0 (Amichevole)
  5. Portogallo – Spagna 3 – 3 (Russia 2018)
  6. Portogallo – Marocco 1 – 0 (Russia 2018)
  7. Iran – Portogallo 1 – 1 (Russia 2018)
  8. Uruguay – Portogallo 2 – 1 (Russia 2018)
  9. Portogallo – Croazia 1 – 1 (Amichevole)
  10. Portogallo – Italia 1 – 0 (Nations League)