Perù - Brasile

Sabato 22 Giugno ore 21:00

Il pronostico:

“Multigol 1-5” (1.10)  DIFFICOLTÀ MEDIA

“X2+Multigol 1-5” (1.19)  DIFFICOLTÀ MEDIA

2” (1.35)  DIFFICOLTÀ ALTA

ALTRI PRONOSTICI

Il pronostico su Perù – Brasile

Ci andiamo molto cauti circa il Brasile, il “2” infatti ve lo proponiamo solo a difficoltà alta, mentre a difficoltà media optiamo per due esiti molto soft. Vi diciamo così perché i verdeoro giocheranno con tanta pressione addosso, lo 0-0 col Venezuela ha minato le certezze della squadra e i fantasmi di quel maledetto Mondiale casalingo del 2014 aleggiano ancora…

Resta comunque il fatto che il Brasile è favorito sul Perù, superiore sia livello tattico che a livello tecnico. L’Arena Corinthians farà il suo effetto, sosterrà la squadra e al 99,99% (per noi) i verdeoro non perderanno questa gara e si qualificheranno ai quarti.

Alternativamente

Attenzione perché se all’Arena Corinthians dovesse giungere voce di un Venezuela in largo svantaggio con la Bolivia, un biscotto tra Perù e Brasile sarebbe assai plausibile. Le due squadre si dividerebbero un punto a testa e continuerebbero la loro strada ai quarti. La X (4.80) che vi consigliamo è però da giocare prettamente live.

Perù – Brasile: come la pensiamo

Optiamo per dei pronostici molto sobri in questa partita perché le due squadre si giocano davvero tutto, soprattutto il Brasile. Indubbiamente i pentacampeao sono superiori al Perù, tuttavia quest’ultimo ha mostrato quella cattiveria sudamericana che il fin troppo borghese Brasile non ha. Il Cile insegna (vincitore delle edizioni 2015 e 2016), in Coppa America bisogna avere le palle prima che la tattica e la tecnica.

Tuttavia il Brasile è comunque padrone di casa, avrà tutto lo stadio dalla sua parte ed alcuni giocatori dormienti potrebbero anche risvegliarsi… Restiamo ancora poco convinti riguardo i verdeoro (o biancoblu) per la vittoria finale della competizione…

Il CT Tite sotto accusa!

La sua squadra è uscita tra i fischi dopo il match col Venezuela e dopo due anni da intoccabile, adesso sono guai per il CT del Brasile, Tite. Accusato di “essere un difensivista”, uno che bada solo al risultato e che neanche riesce ad ottenerlo. Gli è stata perdonata perfino la prematura eliminazione dal Mondiale l’anno scorso, ma ora anche la stampa brasiliana si muove contro di lui.

Tite ora dovrà smentire i gufi ed i detrattori, tuttavia il carico di pressione su di lui e sulla squadra sarà altissimo contro il Perù ed in caso di clamorosa eliminazione potrebbe subire anche lui la damnatio memoriae già toccata a Scolari (il CT dell’1-7…), nonostante quest’ultimo nel 2002 lo vinse un Mondiale…

I probabili marcatori di Perù – Brasile

Partiamo dai verdeoro: a nostro parere, i probabili marcatori del Brasile potrebbero essere i due che si sono visti annullare le loro reti nello scorso match col Venezuela. Parliamo di Firmino e Coutinho, quest’ultimo già autore di due reti in questa Coppa America. Con l’assenza di Neymar ci sembra che il centrocampista del Barcellona si sia più responsabilizzato e complessivamente le due prime prove sono state ottime.

  • Coutinho Segna Si: 2.50
  • Firmino Segna Si: 2.50

L’unico del Perù che ci viene in mente di consigliarvi è Guerrero, già a segno contro la Bolivia (ve l’avevamo consigliato). Vi ricordiamo la sua smania di voler essere il marcatore più prolifico della storia della Coppa America, ora distante solo 4 reti dal primato. Che continui il suo sogno ed anche quello del Perù?

  • Guerrero Segna Si: 4.50

 

I goal annullati a Firmino e Coutinho…

 

Le statistiche di Perù – Brasile

Perù vincente con la Bolivia alla seconda giornata, un 1-3 in “Gol+Over 2.5” che non lascia spazio ad alibi. Solo una sconfitta nelle ultime 4 gare per gli Incas, inoltre reduci da ben 5 No Gol nelle ultime 6 gare.

Deludente pareggio per il Brasile con il Venezuela, finito addirittura in X+Under 2.5 (0-0). Resta comunque il fatto che i pentacampeao sono imbattuti nelle ultime 12 gare ed in queste hanno collezionato ben 10 vittorie. Alisson non ha subito reti in 10 delle ultime 12 gare, mentre la squadra è andata almeno una volta a segno in 11 delle ultime 12.

Le probabili formazioni di Perù-Brasile

Il CT del Perù, Ricardo Gareca, non ha motivo per cambiare sistema di gioco e uomini in questa partita, confermerà gli stessi 11 visti con la Bolivia. In attacco ovviamente Guerrero, mentre ballottaggio tra Cueva e Flores per il ruolo di trequartista. Resta in dubbio Farfan.

Tite ha le idee abbastanza chiare circa la formazione e l’unico rebus da risolvere è in attacco: Richarlison o Gabriel Jesus? Favorito il primo, con Firmino che allora andrà a fare la punta centrale come suo solito. A centrocampo Casemiro davanti alla difesa, ai suoi fianchi i due del Barcellona, Arthur e Coutinho.

I calcoli per la qualificazione

Se Brasile e Perù dovessero pareggiare questa partita e contemporaneamente il Venezuela vincere contro la Bolivia, per determinare le prime due classificate del girone si ricorrerebbe alla classifica avulsa. Tuttavia, questa sarebbe comunque patta e allora si ricorrerebbe alla differenza reti.

Nella classifica della “differenza reti” comanda il Brasile che sta a +3, poi il Perù a +2 ed infine il Venezuela a 0. Ma se i verdeoro e gli Incas dovessero, come detto, pareggiare le loro differenze reti rimarrebbero invariate e bisognerebbe comunque guardare al risultato del Venezuela contro la Bolivia.

Ora, la Vinotinta dovrebbe vincere almeno 0-3, perché se è vero che con lo 0-2 raggiungerebbe il Perù nella classifica della “differenza reti”, avrebbe comunque meno goal realizzati (il Perù ha vinto 1-3 con la Bolivia) e dunque passerebbero gli Incas.

Con lo 0-3 o con altri risultati che prevedano almeno tre reti di scarto tra Bolivia e Venezuela invece passerebbe il Venezuela. Ricordiamo, tutto questo spiegone sempre nel caso in cui Perù-Brasile finisca in X.

Se dovesse vincere il Perù, il Brasile dovrebbe sperare che il Venezuela non vinca con la Bolivia, viceversa se a vincere dovesse essere il Brasile stesso.

La classifica del girone A

  1. Brasile 4
  2. Perù 4
  3. Venezuela 2
  4. Bolivia 0

Probabili formazioni:

Perù (4-2-3-1): Gallese; Advincula, Zambrano, Abram, Trauco; Tapia, Yotun; Farfan, Cueva, Polo; Guerrero. CT: Gareca

Brasile (4-2-3-1): Alisson; Filipe Luis, Thiago Silva, Marquinhos, Dani Alves; Casemiro, Coutinho, Arthur; Neres, Firmino, Richarlison. CT: Tite

Lo studio statistico: 

PERÙ

IN GENERALE (12 gare)

4 V (33%), 2 P (17%), 6 S (50%)

  • Solo 1 sconfitta nelle ultime 4 gare
  • 7 “12” (senza pareggi) nelle ultime 8 gare
  • 5 “No Gol” nelle ultime 6 gare

BRASILE

IN GENERALE (12 gare)

10 V (83%), 2 P (17%), MAI S

  • 10 vittorie nelle 12 gare
  • 12 gare consecutive senza sconfitte
  • 3 “1” nelle ultime 4 gare
  • 8 “1X” nelle ultime 9 gare
  • 4 gare consecutive in cui non subisce goal
  • 10 gare in cui non subisce goal nelle 12
  • 11 gare in cui segna almeno un goal nelle 12
  • 8 “Gol Casa” nelle ultime 9 gare