Manchester City - Arsenal

Domenica 18 Dicembre ore 17:00

Parola d’ordine: integralismo. Negli schemi, nei concetti, nella mentalità che sia, sia Guardiola che Wenger spesso cadono nel peccato originale: l’integralismo.

Probabilmente, tra i due, chi più esagera di più è proprio Guardiola che è uscito dal recente trittico contro allenatori italiani con soli 3 punti e ben 7 reti subite. Ma come si fa a concedere il contropiede a due allenatori italiani come Conte e Ranieri?.

Rispetto a Pep, Wenger a volte sembra addirittura più attento ad evitare i preconcetti filosofici. Ma sarà per il tipo di giocatori che allena, sarà per l’abitudine a non vincere, ma da tempo, sia lui che il suo Arsenal, puntualmente, si squagliano sul più bello.

Si tratta di due allenatori comunque molto preparati, l’uno alle prese con preconcetti filosofici, l’altro alle prese con limiti psicologici.

Ma la cultura del gioco sbarazzino è condivisa da entrambi, ed infatti: 5 “Over 2.5”, 6 “Gol” e SEMPRE almeno “Over 1.5” negli 8 precedenti tra i 2 allenatori.

Prima di dimenticare:

SEMPRE “Gol” nei 4 precedenti in casa Pep! 

Il pronostico:

“Over 1.5” (1.18) – rischio medio

“Gol” (1.52) – rischio alto

“X” (3.45) – rischio alto

Alternative: /

Il dubbio? Il City è alle prese con troppe assenze importanti, assenze che riguardano i capisaldi del possesso palla di Guardiola. La squadra potrebbe risultare meno equilibrata, e quindi con le distanze tra i reparti più ampie. Dalle schedine ignoranti, non è da escludere la giocata “X2” (1.70).

City reduce da 5 gare senza pareggi, un’eccezione, date le 3 “X” nelle ultime 5 gare casalinghe. Il “Gol” è presente nelle ultime statistiche di entrambe le squadre. Solo gli ultimi “Under 2.5” in casa City cozzano un po’ con gli “Over 2.5” dei gunners reduci dal 2-1 subito ad Everton (Ecco cosa avevamo scritto prima della partita).

Lo studio statistico: 

MANCHESTER CITY

IN GENERALE (16 gare)

  • SEMPRE “Over 1.5”
  • 2 sconfitte nelle ultime 3 gare
  • Solo 3 sconfitte nelle ultime 16
  • 5 “12” (senza pareggi) consecutivi
  • 5 “Gol” nelle ultime 6 gare
  • 8 “Gol Ospite” nelle ultime 9 gare
  • 4 “Over 2.5” nelle ultime 5 gare

IN CASA (8 gare)

  • SEMPRE “Gol Casa”
  • SEMPRE “Over 1.5”
  • 7 “1X” nelle ultime 8 gare
  • 4 “X2” nelle ultime 5 gare
  • 3 “X” (pareggi) nelle ultime 5 gare
  • 4 “Gol” nelle ultime 5 gare
  • 4 “Under 2.5” nelle ultime 5 gare

DALLO SCORSO CAMPIONATO

  • 24 “Over 1.5” consecutivi
  • 23 gare in cui segna almeno un goal nelle ultime 24
  • 11 “Gol Casa” consecutivi in casa
  • 11 “Over 1.5” consecutivi in casa
  • 10 “1X” nelle ultime 11 gare in casa

ARSENAL

IN GENERALE (16 gare)

  • 3 vittorie nelle ultime 4 gare
  • Solo 1 sconfitta nelle ultime 15
  • 5 “1X” nelle ultime 6 gare
  • 7 “Gol” consecutivi
  • 4 “Over 2.5” consecutivi
  • 9 “Gol Ospite” nelle ultime 10 gare

IN TRASFERTA (8 gare)

  • 5 “2” (vittorie) nelle ultime 7 gare
  • 7 “X2” nelle ultime 8 gare
  • 6 “12” (senza pareggi) nelle ultime 7 gare
  • 4 “Gol” consecutivi
  • 7 “Gol Ospite” consecutivi
  • 3 “Over 2.5” nelle ultime 4 gare

DALLO SCORSO CAMPIONATO

  • 12 “X2” nelle ultime 13 gare in trasferta
  • 8 “Gol Ospite” nelle ultime 9 gare in trasferta

Statistiche a cura di Okpronostico

News dai campi:

Qui Manchester City.
Indisponibili Kompany, Gündogan e Delph, mentre sono squalificati Agüero e Fernandinho. Così Guardiola: “Per costruire qualcosa, c’è bisogno di tempo. Così cerco, per quanto possibile, di far rendere al meglio la squadra. Credo che per inculcare il mio credo calcistico ci vorrà tempo. Sono qui per imparare anch’io, mi sto adattando al campionato. A dire il vero, mi sto adattando alla qualità dei miei giocatori, ma sono convinto che presto riuscirò a mettere in campo il modo in cui ho intenzione di giocare. Ho giocato contro l’Arsenal molte volte quando ero a Barcellona e al Bayern Monaco. Abbiamo un sacco di rispetto per loro. L’Arsenal ha sempre una qualità enorme. Comprano le persone giuste, buoni giocatori. Hanno giocatori veloci in attacco, possono difendere bene, usare perfettamente il contrattacco. Mi piace il modo in cui le squadre di Wenger giocano”.

Qui Arsenal.
Assenti Ramsey, Akpom, Debuchy, Mertesacker, Mustafi, Welbeck e Cazorla. Così Wenger: “Guardiola quando ha cominciato a Barcellona, ​​ha iniziato in un’accademia. Devo dire che ha fatto molto bene e lui è uno dei manager più rispettati, se non il più rispettato, e forse è giusto così. Ogni manager ha una personalità e può agire solo con la propria personalità. Non è possibile copiare un manager, si può solo essere quello che si è, e lui è stato influenzato a Barcellona dal periodo di Cruyff quando era un giocatore. Credo che abbia convinzioni forti”. 

Probabili formazioni:

Manchester City (4-1-4-1): Claudio Bravo; Zabaleta, Stones, Otamendi, Kolarov; Fernando; Sterling, Yaya Touré, Silva, De Bruyne; Iheanacho. All.: Guardiola
Arsenal (4-2-3-1): Cech; Bellerin, Gabriel Paulista, Koscielny, Monreal; Coquelin, Xhaka; Walcott, Ozil, Chamberlain; Sanchez. All.: Wenger