JUVENTUS - ATALANTA

SABATO 3 DICEMBRE ORE 20:45

La Juventus è reduce da 26 partite complessive di Serie A chiuse senza pareggi.

Bianconeri imbattuti negli ultimi 27 precedenti di campionato contro i bergamaschi, sempre vittorie bianconere negli ultimi 12 precedenti. In caso di trionfo, l’Atalanta raggiungerebbe il suo record di vittorie consecutive in Serie A.

Il pronostico:

“Over 1.5” (1.22) – rischio alto

Alternative: “1” (1.40) – rischio alto; “1X + Over 1.5” (1.32) – rischio alto

Perché l'”1″ solo in alternativa? Perché in relazione alle variabili date dalle assenze bianconere, la quota non ci entusiasma per niente. Chi preferisce, può tranquillamente passare. 😉

Lo studio parte dalla seguente premessa: i padroni di casa non dovrebbero giocare per il pareggio, anche perché sono attesi da Torino e Roma.
La Juve dovrà fare a meno di diversi uomini, ma dovrà fare a meno soprattutto di Bonucci, Barzagli e Dybala, i capisaldi del possesso, della gestione del pallone e quindi dell’equilibrio. Date le assenze, la squadra di Allegri riuscirà a reggere l’impatto con la superiorità associativa e le marcature a uomo della squadra di Gasperini? Si tratta di caratteristiche molto simili a quelle esibite dal Genoa di Juric (discepolo del Gasp) in occasione del 3-1 subito però in trasferta dalla Vecchia Signora la scorsa settimana. Chissà se Allegri ha studiato le dovute precauzioni.

Nonostante le indisponibilità, i bianconeri hanno la possibilità di giocare questo match casalingo con la mente forse addirittura più sgombra rispetto ai giovani avversari. In settimana Higuain ha sbottato di fronte alle critiche ricevute per la sua condizione atletica, il giocatore appare un po’ pesante, ma resta pericoloso ed emotivamente potrebbe giovare del ricordo delle 2 doppiette firmate nello scorso campionato contro l’Atalanta (6 reti in 6 partite contro i bergamaschi). A livello di condizione sta meglio Mandzukic, da vedere se Allegri chiederà di nuovo all’argentino di dialogare di più con la squadra con l’auspicio di risolvere i problemi tra le linee già pagati la scorsa settimana a Genova.

Allo Juventus Stadium arriva un’Atalanta imbattuta da 9 turni e che ha chiuso le ultime 4 trasferte senza subire goal. Gli 8 “Over 2.5” consecutivi in casa bianconera non trovano granché riscontro negli ultimi “Under” degli ospiti. La Juve sta concedendo qualche goal di troppo e infatti sta tendendo al “Gol”, l’Atalanta invece al “No Gol”.

Lo studio statistico: 

JUVENTUS

IN GENERALE (14 gare)

  • SEMPRE “12” (senza pareggi)
  • 8 vittorie nelle ultime 10 gare
  • 6 “1” nelle ultime 7 gare
  • 6 gare in cui subisce goal nelle ultime 7
  • 4 “Gol” nelle ultime 5 gare
  • 5 “Over 2.5” consecutivi
  • 7 “Over 2.5” nelle ultime 8 gare

IN CASA (7 gare)

  • SEMPRE “1” (vittorie)
  • SEMPRE “Gol Casa”
  • SEMPRE “Over 2.5”
  • 3 “Gol” nelle ultime 4 gare

DALLO SCORSO CAMPIONATO

  • 26 “12” (senza pareggi) consecutivi
  • 23 “1” (vittorie) consecutivi in casa
  • 25 “1X” consecutivi in casa
  • 25 “Gol Casa” consecutivi in casa
  • 8 “Over 2.5” consecutivi in casa
  • 11 “Over 1.5” consecutivi in casa

ATALANTA

IN GENERALE (14 gare)

  • 6 vittorie consecutive
  • 8 vittorie nelle ultime 9 gare
  • 9 gare consecutive senza sconfitte
  • 6 “12” (senza pareggi) consecutivi
  • 4 gare in cui non subisce goal nelle ultime 5
  • 3 “Over 2.5” nelle ultime 4 gare
  • 5 “Over 1.5” nelle ultime 6 gare
  • 8 “Under 3.5” consecutivi
  • 5 “Gol Ospite” nelle ultime 6 gare

IN TRASFERTA (7 gare)

  • 3 “2” (vittorie) consecutivi
  • 4 “2” (vittorie) nelle ultime 5 gare
  • 5 “X2” consecutivi
  • 6 “12” (senza pareggi) nelle ultime 7 gare
  • 3 “Gol Ospite” consecutivi
  • 4 “No Gol Casa” consecutivi
  • 4 “Gol Ospite” nelle ultime 5 gare
  • 3 “Under 2.5” nelle ultime 4 gare
  • 6 “Under 3.5” nelle ultime 7 gare

DALLO SCORSO CAMPIONATO

  • 14 “12” (senza pareggi) nelle ultime 15 gare
  • 8 “12” (senza pareggi) nelle ultime 9 gare in trasferta
  • 22 “Under 3.5” nelle ultime 24 gare in trasferta

Statistiche a cura di Okpronostico

News dai campi:

Qui Juventus. Allegri alla vigilia del match: “Dopo la partita eravamo giù, ma da lunedì arrivano buone notizie, diversi giocatori stanno recuperando, non bisogna farsi prendere dallo sconforto. A me piace così. Ci sono numeri che dicono qualcosa e altri che non significano niente. Higuain può fare gol anche senza Dybala. Mercoledì in Champions con la Dinamo Zagabria giocherà, dall’inizio o a partita in corso. Cuadrado ha avuto un problemino, sta meglio, valuterò se giocherà oppure no nell’allenamento di oggi pomeriggio. Possono giocare insieme Mandzukic e Higuain, si stanno conoscendo, l’intesa è migliorata. Il tempo aggiusta tutto, nell’arco della stagione ci sono dei passaggi a vuoto, l’importante è continuare a lavorare, migliorarsi e non lasciarsi trasportare dai passaggi a vuoto. L’essere umano sbaglia, la squadra veniva da 13 partite con 11 vittorie e 2 sconfitte, siamo ancora primi in campionato. Le 3 sconfitte esterne sono state diverse, quella di Genova è stata brutta ma non significa che la squadra sia in difficoltà. Quando si prendono queste botte si tira fuori l’orgoglio e la settimana abbiamo lavorato tutti insieme bene. Dalle batoste ne devi uscire fortificato e cercare di non far sì che si ripeta. Siamo venuti via da Genova sembrava il funerale, già martedì andava meglio. Chiellini e Marchisio stanno bene, Barzagli c’è ottimismo, Dybala sta rientrando, Pjaca sta correndo. Non mi piace la negatività, mai farsi prendere dallo sconforto. Difesa a tre o a quattro? Vediamo. Benatia, Chiellini, Rugani sono disponibili, così come Lichtsteiner, Alex Sandro, Evra. Sfida scudetto? L’Atalanta sta dimostrando al momento di poter stare davanti, poi penso che i valori reali verranno fuori. L’Atalanta ha vinto 6 partite di seguito, quindi ha pochi difetti. Il pregio è la spensieratezza, poi c’è un ottimo allenatore. E la società investe molto sui giovani. Merito del presidente Percassi. La Juve può andare a cento, adesso sta andando a velocità di crociera che ti porta in fondo alla stagione. Una squadra non può andare a cento all’ora tutto l’anno. Siamo in testa in campionato e in Champions, a livello di classifica più di così non si può fare. Pensiamo all’Atalanta: abbiamo il dovere di riscattare la prestazione di Marassi”.

Qui Atalanta. 3-0 dei bergamaschi in Coppa Italia inflitto al Pescara. L’ex Gasperini ha attuato un turnover totale. Sono ex anche i probabili titolari Masiello e Spinazzola. Così il tecnico alla vigilia del match:Quello che sta vivendo la città e i tifosi per noi è un motivo di grande orgoglio. Credo che questa squadra rappresenti bene lo spirito e la mentalità della città e dei tifosi. Stiamo vivendo un bel momento, ma noi restiamo coi piedi per terra. Siamo curiosi di misurarci con la squadra che reputo più forte in assoluto, di vedere come reggeremo il confronto. La Juventus può battere chiunque in Europa, questo non ci deve preoccupare, ma semmai essere uno stimolo e considerare questa partita come una grande sfida. La cosa fondamentale per me è riuscire a fare una buona gara, giocando con le nostre prerogative. Gli stimoli sono a mille, ma dobbiamo andare sereni e mettere in campo le nostre caratteristiche”.

Probabili formazioni:

Juventus (3-5-2): Buffon; Rugani, Benatia, Chiellini; Cuadrado; Khedira, Marchisio, Pjanic, Evra; Higuain, Mandzukic.
A disp.: Neto, Audero, Evra, Lichtsteiner, Alex Sandro, Sturaro, Lemina, Hernanes, Asamoah, Kean. All.: Allegri
Squalificati:
Indisponibili: Mandragora, Barzagli, Pjaca, Bonucci, Dani Alves, Dybala

Atalanta (3-4-1-2): Sportiello; Masiello, Caldara, Zukanovic; Conti, Kessie, Migliaccio, Spinazzola; Kurtic; Petagna, Gomez.

A disp.: Bassi, Toloi, Bastoni, D’Alessandro, Latte Lath, Dramè, Grassi, Mazzini, Raimondi, Freuler, Pesic. All.: Gasperini
Squalificati: Gagliardini (1)
Indisponibili: Suagher, Cabezas, Konko, Berisha, Paloschi, Pinilla