Roma - Milan

Lunedì 12 Dicembre ore 21:00

La Roma ha offerto SEMPRE “1 + Over 2.5” in casa, il Milan (4 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte) è reduce da 4 “Over 2.5 + Gol” e ha sempre offerto l'”Over 2.5″ nelle ultime 4 trasferte.

10 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte per entrambe, ma il Milan ha segnato 7 reti in meno e subito 3 reti in più rispetto ai giallorossi.

La Roma ha perso solo 1 degli ultimi 8 precedenti e solo 1 degli ultimi 11 precedenti casalinghi. I giallorossi non arrivano a 11 “1” casalinghi consecutivi dal 2008, i rossoneri non arrivano a 3 “2” esterni consecutivi dal 2012.

Il pronostico:

“1X” (1.16) – rischio medio

Alternative: “Gol Casa” (1.10) – rischio medio

“1X + Over 1.5” (1.36), “1” (1.68), “Gol” (1.55), “Perottti segna si” (2.40) sono giocate possibili, ma che non sfornerei prima di conoscere il risultato di Torino – Juventus.

AGGIORNAMENTO: Ora conosciamo il risultato della Juventus, ma la Roma non è nuova a scivoloni sul più bello. Il pensiero della partita con la Juve (salita virtualmente a + 7) è un sovrappensiero, e anche lo stesso Spalletti teme questa partita. Nonostante l’assenza di Salah, la Lupa sulla carta, dovrebbe mangiarsi il centrocampo del Milan che però, dal canto suo, va sempre temuto quando gioca nella comoda condizione di non aver nulla da perdere. Per chi ha voglia di giocare questa partita, consideri i pronostici suggeriti sopra sperando che il lunedì non resti sulla stessa scia di una domenica, forse tra le più dimenticabili della storia di Okpronostico.

Addirittura 19 “1X” e 19 “Gol Casa” consecutivi in casa per la Roma.

Il leggero calo di rendimento offensivo dei giallorossi, le possibili mosse a sorpresa di Spalletti, il fattore Olimpico, l’avvicinarsi della sfida con la Juve come elemento di disturbo, il centrocampo decimato del Milan, l’assenza di Bonaventura, l’unità di gruppo che sta trascinando i rossoneri a questi risultati, la voglia di riscatto di Niang (?), gli ex El Shaarawy e Romagnoli, i precedenti da incubo di Montella all’Olimpico nei panni di allenatore avversario… Mescolate il tutto, e provate a tirar fuori le somme di una partita che al di la di tutto, potrebbe essere condizionata molto dal risultato della Juventus.
Tra le due chi punta un po’ di più allo scudetto è sicuramente la Roma, il Milan preferisce non pensarci, si è già scottato a Genova (dopo la vittoria con i bianconeri).

Lo studio statistico: 

ROMA

IN GENERALE (15 gare)

  • 2 vittorie consecutive
  • 7 vittorie nelle ultime 9 gare
  • Solo 1 sconfitta nelle ultime 9
  • 12 “12” (senza pareggi) nelle ultime 13 gare
  • 9 “Over 2.5” nelle ultime 11 gare
  • 10 “Over 1.5” nelle ultime 11 gare

IN CASA (7 gare)

  • SEMPRE “1” (vittorie)
  • SEMPRE “Gol Casa”
  • SEMPRE “Over 2.5”
  • 3 “Gol” nelle ultime 4 gare

DALLO SCORSO CAMPIONATO

  • Solo 3 sconfitte nelle ultime 32
  • 10 “1” (vittorie) consecutivi in casa
  • 19 “1X” consecutivi in casa
  • 19 “Gol Casa” consecutivi in casa
  • 8 “Over 2.5” consecutivi in casa
  • 25 “Over 1.5” nelle ultime 26 gare in casa

MILAN

IN GENERALE (15 gare)

  • 2 vittorie consecutive
  • 4 vittorie nelle ultime 5 gare
  • 5 gare consecutive senza sconfitte
  • 8 “12” (senza pareggi) nelle ultime 9 gare
  • 4 “Gol” consecutivi
  • 4 “Over 2.5” consecutivi
  • 9 “Gol Casa” consecutivi

IN TRASFERTA (7 gare)

  • 2 “2” (vittorie) consecutivi
  • 3 “2” (vittorie) nelle ultime 4 gare
  • 5 “X2” nelle ultime 6 gare
  • 6 “12” (senza pareggi) nelle ultime 7 gare
  • 3 “Gol” nelle ultime 4 gare
  • 4 “Over 2.5” consecutivi
  • 4 “Gol Casa” nelle ultime 5 gare

DALLO SCORSO CAMPIONATO

  • 10 “12” (senza pareggi) nelle ultime 11 gare in trasferta

Statistiche a cura di Okpronostico

News dai campi:

Qui Roma. Probabilmente titolare l’ex El Shaarawy già a segno nei panni dell’ex contro i rossoneri. Le statistiche dei tiri verso la porta avversaria confermano che la Roma ha già perso pericolosità senza Salah. La squadra pare in leggero calo, ma c’è una piacevole novità per gli appassionati di tattica italiana: Spalletti piano piano sta svestendo i panni dell’integralista. Tant’è che ha vinto sia la partita contro l’Inter che il derby contro la Lazio anche grazie ad alcune mosse fatte a misura dell’avversario. Non escludo infatti la possibilità di un cambio di modulo per sopperire a questo calo oltre che all’assenza dell’egiziano. E magari Perotti verrà messo nelle condizioni di approfittare delle sbavature difensive tipiche di Abate che tra l’altro, nei dettami di Montella, è chiamato ad alzarsi in fase di possesso per lasciare che sia De Sciglio ad accorciare in fase di impostazione.

AGGIORNAMENTO: Ha parlato Spalletti, preoccupato per la testa dei suoi, forse come al solito, troppo distratta dalla partita con la Juventus. “Bisogna sfruttare al massimo il presente e dare peso a tutte le partite allo stesso modo. Il momento è quello che vivi e devi sfruttarlo. Chi è favorito? Noi, si gioca in casa, la Roma è stata costruita per vincere, il Milan no, quindi il fatto che sono appaiate in classifica fa capire quanto è bravo Montella. Io sto facendo il mio, lui una cosa eccezionale. Salah? Se fosse in grado di fare anche venti minuti, lo poterei anche. Non mi rassegno: abbiamo una partita fondamentale, abbiamo bisogno di tutte le forze e le metterò a disposizione della Roma. Noi vogliamo essere la squadra che ha vinto contro il Milan, con la Juve ci si gioca la settimana dopo. Contro il Milan la sfida diventa fondamentale per la nostra classifica e per la nostra identità e noi vogliamo vincere. Abbiamo solo il presente da vivere ed è da qui che dobbiamo prendere il massimo. L’attenzione deve essere sul momento che vivi“.

Qui Milan. L’ex è Romagnoli che di tanto in tanto si fa vedere in area ospite. L’ex di lusso è Montella che deve fare i conti con un centrocampo decimato e soprattutto con l’assenza del leader di questa squadra: Bonaventura! La sua assenza, come previsto, è pesata anche in casa contro il Crotone! Titolare Lapadula che a volte tende ad allungare troppo la squadra, ma che con la matta VOGLIA di fare goal, ha segnato 4 reti nelle ultime 4 presenze in Serie A.

AGGIORNAMENTO: Ha parlato Montella che continua a proseguire sulla comoda strada del non avere né obiettivi né pressioni, (tanto non li sosterremmo). “Dobbiamo arrivarci quasi spensierati, i ragazzi si sono meritati questa classifica. Devono godersela fino in fondo, non come un’ossessione, così avremo più possibilità di vincere. Sarà una gara difficile, loro in casa hanno vinto tutte le partite e hanno un grande allenatore. Scenari in caso di vittoria? Non andiamo troppo oltre, bisogna essere sempre equilibrati. Abbiamo deciso di non rischiare Bonaventura e Bacca, speriamo possano recuperare per la prossima. Voglio che la squadri arrivi a questa partita con gioia vorrei che se la godessero e giocassero in maniera leggera. Tra i giocatori ci deve essere grande integrazione. La mia idea è quella di coinvolgere più giocatori possibili. La Roma ha grandi giocatori e un grande allenatore. È molto forte, ha ambizioni importanti. In mezzo al campo ha giocatori che sanno fare bene entrambi le fasi, è una squadra evoluta. Dovremo restare concentrati, dovremo esprimere al meglio le nostre idee. L’attuale società ci è molto vicina, poi vedremo cosa succederà. Aspettiamo gli eventi con distacco”.

Probabili formazioni:

AGGIORNAMENTO:

Roma (4-2-3-1): Szczesny; Rudiger, Manolas, Fazio, Emerson; De Rossi, Strootman; El Shaarawy, Nainggolan, Perotti; Dzeko.
A disp.: Alisson, Greco, Vermaelen, Bruno Peres, Juan Jesus, Mario Rui, Gerson, Spinozzi, Seck, Iturbe. All.: Spalletti
Squalificati: –
Indisponibili: Salah, Paredes, Florenzi, Nura, Totti

Milan (4-3-3): Donnarumma; Abate, Paletta, Romagnoli, De Sciglio; Pasalic, Locatelli, Bertolacci; Suso, Lapadula, Honda.
A disp.:
Gabriel, Plizzari, Zapata, Gomez, Antonelli, Vangioni, Sosa, Mati Fernandez, Niang, Poli, Luiz Adriano. All.: Montella
Squalificati:
Kucka (1)
Indisponibili:
Montolivo, Calabria, Bonaventura, Bacca