liga 18a giornata

Poche chiacchiere, e spremiamo subito il punto sulle 8 partite di questa 18ª giornata di Serie A. Ecco il frullato dal sapore natalizio, del nostro dettagliatissimo studio a misura di pronostico. Obiettivo del nostro gioco? Cercare di interpretare quello che dice la statistica con le nostre armi: psicologia, tattica e studio della condizione atletica di ogni singola squadra. Si parte: 3, 2, 1… viaaa!

A mezzanotte Cenerentola, a mezzogiorno Immobile?

Sarà un sabato particolare, dal sapore di domenica oltre che di anti vigilia. Alle 12:30 si aprirà subito con una partita interessantissima in chiave pronostico. La Lazio infatti, in campionato, non vince in casa addirittura da 2 mesi. Secondo me Lazio – Crotone, sarà la partita di Ciro Immobile, pronto a tornare a casa titolare, e magari anche con quel goal, che su azione, gli manca addirittura da fine ottobre! All’Olimpico attendono di riabbracciarlo più di 40 mila tifosi biancocelesti!

Alcune dritte statistiche per le 15:00

Nel pomeriggio, attenti a Genoa – Benevento. In casa delle Streghe è scoppiato il caso Ciciretti, De Zerbi ha detto che se parla di salvezza gli danno dello scemo, e intanto, questo Genoa a tutta “Under 2.5” di Ballardini, cerca ancora la 1ª vittoria casalinga in questo campionato. Spiccano i 6 “Gol” consecutivi della Spal dell’ex Toro Antenucci; in casa estense arriva un Torino che ha offerto “Gol” in 6 delle ultime 7 partite di campionato. Il mio parere? Lo trovate nel rispettivo articolo pre-partita.

Occasionissima Napoli…

Al Napoli invece, basterebbe vincere per assicurarsi un Natale in vetta alla classifica di Serie A. Al San Paolo però, i partenopei hanno vinto solo 5 gare su 8, poi 0 reti segnate contro Inter, Juventus e Fiorentina; ospiti gli ex Quagliarella e forse pure Zapata, con un Caprari a segno in entrambi i precedenti dello scorso campionato contro gli azzurri. Ma Sarri ritrova Insigne, mentre Mertens ha fame di goal e Hamsik può addirittura battere il record di goal di Maradona, agguantato la scorsa settimana. Attenzione attenzione: sempre “Over 2.5 + Gol” negli ultimi 4 precedenti di Serie A tra Sarri e Giampaolo! Ah, un po’ a sproposito il pre-partita firmato De Laurentiis

Pressione Inter…

Trasferta difficile per i nerazzurri in casa Sassuolo. Non solo perché la squadra di Iachini è in crescita, ma anche perché, forza e coraggio si valutano non tanto nella capacità di non cadere mai, quanto nella capacità di rialzarsi dopo le cadute. Vedi la Juventus, sin troppo citata a modello da Spalletti nelle sue conferenze stampa. A proposito di LucianOne, in settimana l’allenatore nerazzurro ha elemosinato calma e profilo basso di fronte ai giornalisti: “Smettetela di paragonarmi a Mourinho. Non mi mette a mio agio…”. Già, all’Inter tocca gestire la il macigno della pressione, e non sempre è consigliabile avvinghiare le proprie ambizioni ad Icardi, grande goleador, ma non certo uomo squadra.

Anche Natale in ritiro per il Diavolo?

Intanto interessante anche questo bagno di umiltà da parte di Oddo: “Dobbiamo continuare a lavorare sulla compattezza. Tanto un goal prima o poi possiamo segnarlo”. A pensare che l’anno scorso si era approcciato alla Serie A parlando di “attacco totale”, “anarchia organizzata”, e teorie da narrativa calcistica un po’  bohémien. Al Friuli arriverà un Verona ricaricato dal 3-0 rifilato al Diavolo? Intanto al derby lombardo Milan – Atalanta, i rossoneri ci arrivano con lo spauracchio del ritiro punitivo. In caso di risultato negativo, la società (che nel frattempo ha appena negato la cessione di Bonucci già a gennaio) potrebbe estendere la punizione anche alla cena di Natale. Chissà che Milan vedremo, Gattuso intanto sul ritiro: “Era il minimo dopo tutte quelle figuracce”. A inizio settimana si è anche vociferato di eventuali dimissioni avanzate da Ringhio, ma prontamente respinte dalla società. Gruppo in ritardo di organizzazione, ma evidentemente innanzitutto non unito.

Allegri: “Juventus – Roma sfida scudetto”

La super sfida si giocherà in serata. Il posticipo Juventus – Roma è da urlo, anche perché in settimana abbiamo centrato sia la marcatura di Dybala che soprattutto quella di Schick. Allegri ha usato la solita strategia ciceroniana per scaricare la pressione sull’avversario:  “Tra le nostre rivali, la Roma è la più forte. Con la partita recuperata, sarebbe virtualmente a pari punti con noi”.

Signore e Signori, ci sarà da divertirsi, e dunque buono studio, e soprattutto Buon Natale!

 

Con Passione,

Il Direttore (si spera in versione Babbo Natale con i pronostici ;)).

#studiale

Ecco i link ai nostri articoli

Sabato 12:30

Sabato 15:00

Sabato 15:00

Sabato 15:00

Sabato 15:00

Sabato 15:00

Sabato 18:00

Sabato 20:45