serie a 37a giornata

Biscotto o non biscotto, questo è il problema

In occasione della vittoria casalinga sul Barcellona, la Roma ha finalmente fatto pace con i propri tifosi! Ora, a dire il vero, il pareggio basta ad entrambe, e neanche scomoderebbe mediaticamente né la Roma, e né la Juventus. La Vecchia Signora farebbe anche quest’anno passerella casalinga contro il Verona, mentre Di Francesco si garantirebbe l’obiettivo stagionale: l’accesso alla prossima Champions League. Questo in teoria! Ma in pratica i tifosi hanno chiesto alla Lupa di evitare la festa bianconera in casa propria! E anche lo stesso Di Francesco, pare abbia chiesto i 3 punti alla squadra.

Nell’articolo vi ho scritto qualche dettaglio in più oltre che il mio parere su un Roma – Juventus, che potrebbe essere anche la sfida dell’uomo della finale di Coppa Italia: l’ex Benatia! Ah, il “2” della Juventus mi sembra difficile dato che giocherà in trasferta, ha giocato in settimana e giovedì ha pure riposato. Sempre che Di Francesco non scelga di schierare una linea di difesa altissima (come quella di Anfield), che sarebbe graditissima da quel volpino di Max, a quanto pare, anche quest’anno, vicino alla riconferma! 😉

“Dico che non abbiamo vinto lo scudetto per colpa dell’arbitro solo se vinciamo le ultime 2 partite”

Queste le parole di De Laurentiis nella conferenza stampa di giovedì. Aldilà delle sue strategie psico-sociologicamente diaboliche e della diatriba su chi abbia ragione, in chiave pronostico, a noi interessa sapere che continua la guerra fredda tra De Laurentiis e Sarri in casa di un Napoli troppo distratto da passato e futuro.

Si parla ancora di ciò che poteva essere e non è stato, intanto si pensa al mercato, e forse troppo poco alla sfida in casa degli ex Quagliarella & Zapata, entrambi a rischio indisponibilità. A proposito, in caso di divorzio da Sarri, c’è chi dice che il patron partenopeo stia pensando proprio a Mr. Giampaolo. Bravissimo tecnico se l’obiettivo sarà sfornare nuovi talenti per auto finanziare la società. Non è l’allenatore adatto per vincere.

Il triangolare per la Champions

La partita sulla carta più facile ce l’ha l’Inter. Icardi, che ha una buonissima tradizione con i neroverdi, ha poi 3 obiettivi: 1) conquistare la qualificazione alla prossima Champions League; 2) agguantare e magari superare Ciro Immobile (centrata infatti la rete di Maurito scorsa settimana contro l’Udinese), e 3) riscattare la sconfitta d’andata contro il Sassuolo. Crotone – Lazio è da brividissimi in vista di Lazio – Inter all’ultima giornata! 😉

Il triangolare per l’Europa League

Un Diavolo per Ringhio! Con la sconfitta di Benevento e quella in finale di Coppa Italia, il Milan si è inguaiato. Nelle prossime 2 partite se la vedrà proprio contro l’Atalanta di Gasperini (distante 1 solo punto),  che all’ultima giornata sarà ospite del Cagliari), e la Fiorentina del gruppo di Pioli (distante 3 punti), e che nel prossimo turno ospiterà l’affamatissimo Cagliari. Insomma, i sardi saranno arbitri della bagarre per l’Europa League! A proposito, passiamo alla bagarre più bollente e ingarbugliata…

La bagarre salvezza!!!

L’impressione è che il Cagliari rischi sul serio, e infatti i bookmaker lo danno come favorito numero uno alla retrocessione a quota 1.55. Eppure le imprese contro Fiorentina e Atalanta non sono impossibili.

Non facilissimo il calendario del Crotone, che magari, aldilà delle eruzioni di De Laurentiis, potrebbe, allo Scida, approfittare di un Napoli già beatamente in infradito.

Non è facilissima la trasferta della Spal a Torino, all’ultima giornata ospiterà però una Sampdoria sicuramente senza pensieri, né pressioni, né obiettivi, come da due anni a questa parte. 😉

Nonostante la classifica e un girone di ritorno da incubo, con la vittoria casalinga sul Crotone (in casa aveva battuto anche il Cagliari), il Chievo sembra quasi salvo, dato che all’ultima giornata ospiterà il Benevento. Chissà se a Bologna pareggerà o magari, per sicurezza, le proverà tutte per vincere! Per i felsinei sarà l’ultima partita casalinga, e i tifosi hanno già mugugnato spesso quest’anno per il campionato insipido offerto dalla loro squadra.

Sembra favorita anche l’Udinese, prossima avversaria di Verona al Bentegodi, e appunto Bologna al Friuli.

Attenti alle radioline…

No, non intendo quelle che una volta – e tutt’ora qualche nostalgico esibisce – si vedevano negli stadi, o sui tavoli delle sale ricevimenti meridionali in occasione della prima comunione del nipote dello zio della cugina di tua mamma! No no, con “radioline”, intendo un concetto, astratto! Quello del fattore “aggiornamenti live dagli altri campi”, che potrebbe condizionare il risultato di qualche partita, e quindi le nostre schedine.

Il mio consiglio? Se una partita vi da di “X”, ma magari temete un “2”, stimolato eventualmente dai parziali dagli altri campi, optate per la doppia chance che fate prima! 😉 Intanto, vi ricordo…

I 3 modi per studiare la vostra schedina su Okpronostico.it

1) Soluzione per gli studiosi

Leggendo gli articoli pre-partita (i pronostici sono di nuovi tutti free! ;))

2) Soluzione per i frettolosi

Scegliendo i pronostici direttamente dal Listone

3) Soluzione per gli indecisi… a caccia del fattore “C”!

Giocando con la nostra applicazione, la Schedina Fai da Te!

In ogni caso, le tue schedine? #studiale. Buono studio a tutti dunque! 😉

Con Passione,

Il Direttore

Ecco i link ai nostri articoli

Sabato 18:00

Sabato 20:45

Domenica 15:00

Domenica 15:00

Domenica 15:00

Domenica 15:00

Domenica 15:00

Domenica 18:00

Domenica 20:45

Domenica 20:45