In dirittura d’arrivo

Niccolò Barella sarà al 99% un giocatore dell’Inter la prossima stagione, ed inoltre sarà l’acquisto più costoso di sempre della storia nerazzurra. Al Cagliari andranno 45 milioni (comprensivi di bonus), cifra che permetterà al club sardo di poter allestire una squadra più competitiva per la prossima stagione.

Un rinforzo per Conte

Sicuramente Barella fa al caso del nuovo mister nerazzurro: grintoso, dinamico, bravo tecnicamente ed abile negli inserimenti. Antonio Conte ha sempre straveduto per questo tipo di calciatori e sicuramente piazzerà l’ormai ex centrocampista del Cagliari come mezz’ala di centrocampo.

Aspettiamoci un Barella alla Vidal (quello visto nella Juve) e chissà che il suo rendimento non tocchi le vette raggiunte dal cileno in Serie A: nella stagione 2013/2014 (l’ultima juventina di Conte) Vidal segnò 11 reti e totalizzò anche 5 assist, rendendo quell’annata la più prolifica della sua carriera.

Solo un goal l’anno scorso e tante ammonizioni

Se Vidal ha fatto sognare chi lo aveva al fantacalcio nel 2014, diversamente ha fatto Barella per chi lo aveva al fanta l’anno scorso. Solo un goal per lui, ben 8 ammonizioni e 2 espulsioni: questi sono malus che fanno male al fantacalcista, quante volte ci siamo ritrovati a dover perdere o pareggiare una partita a causa di un miserabile -0,5? Tante.

Integro fisicamente, le 3 gare che ha saltato l’anno scorso sono dovute ancora una volta alla sua cattiva condotta. Ah, preso dalla foga e dato il suo facile nervosismo, l’anno scorso ha regalato un -3 a tutti i suoi fantallenatori, calciando malamente un rigore contro la stessa Inter.

 

🙁

 

Conviene allora prendere Barella al Fantacalcio?

Nonostante non abbia portato tanti bonus (oltre all’unico goal ha realizzato comunque 4 assist) c’è da dire che Barella è stato il trascinatore e l’uomo simbolo del Cagliari l’anno scorso. A sua discolpa c’è il fatto che più volte ha giocato fuori posizione, anche davanti alla difesa, ed ha sempre e comunque dimostrato grande senso di sacrificio ed abnegazione.

Con tutto il rispetto per il Cagliari e per Maran, ma crediamo che Barella in un contesto come l’Inter e con un tecnico come Conte possa davvero fare il salto di qualità, soprattutto nella posizione in cui il tecnico probabilmente lo schiererà. Giocherà come mezz’ala sinistra, lo stesso ruolo in cui gioca con Mancini in Nazionale, dove in sole 7 presenze ha segnato già 2 reti…

 

Solito goal alla Barella: inserimento da dietro e botta sotto alla traversa

 

Potrebbe dunque aumentare in modo esponenziale sia reti che assist, l’unico dubbio riguarda i malus che porta a causa della sua cattiva disciplina, più volte potrebbe portarvi -0,5 o -1 gratuiti.

 

fonte foto: golditacco.it