de ligy
de ligt

De Ligt, scolpito negli occhi dei tifosi bianconeri

Cari amici juventini, la riproposizione del goal di De Ligt non è un modo per sfottervi, ma un modo per farvi capire quanto importante possa essere prenderlo al fantacalcio quest’anno. Il difensore olandese ha ottime doti aeree, guardate come svetta su Rugani e Matuidi, non di certo due nanetti da giardino. Che ogni calcio d’angolo bianconero si trasformi in un probabile +3 di De Ligt?

 

 

De Ligt insieme a mister 33 schemi

Fu soprannominato così Sarri ad inizio carriera, poiché si inventava ogni giorno uno schema diverso su calcio piazzato per poter andare a rete. Addirittura, in Inghilterra, gli hanno dato del “Maestro delle Arti Oscure”. Il neotecnico juventino prepara in modo maniacale i calci piazzati e sicuramente un difensore possente ed abile in area di rigore come De Ligt potrebbe beneficiarne.

Vi citiamo le statistiche della stagione 2017/2018 (quella del massimo splendore sarriano) di Koulibaly e Raul Albiol, andati a segno principalmente su calcio piazzato:

  • Koulibaly, 35 presenze e 5 reti con Sarri, invece quest’anno con Ancelotti è andato a segno solo 2 volte con lo stesso numero di presenze.

 

Guardate un po’ come arrivò il goal di Koulibaly in quel famoso Juventus – Napoli 0-1…

 

  • Raul Albiol, 31 presenze e 3 reti con Sarri, nelle precedenti 8 stagioni aveva segnato lo stesso numero di goal…

Annusiamo un po’ le statistiche di De Ligt

La stagione appena andata in archivio ci ha detto che De Ligt è il difensore più promettente al mondo: leadership (già capitano e trascinatore dell’Ajax), quasi insuperabile nell’1vs1 e potente nei calci piazzati (189 cm 90 kg..).

Tra Eredivisie e Champions League l’anno scorso ha collezionato 44 presenze e 5 reti, conducendo la squadra alla vittoria del titolo nazionale e alle semifinali di Champions League. Le 5 reti segnate, soprattutto quella alla Juventus (dunque contro una difesa italiana), promettono bene e fanno dell’olandese un giocatore a cui non poter rinunciare alla prossima asta di fantacalcio.

De Ligt inoltre non è un giocatore falloso: ancora nessun cartellino rosso in carriera e solo 3 gialli la scorsa stagione. Un motivo in più per prenderlo, almeno non porta malus gratuiti.

 

Ma questo qua segna sempre di testa?

 

Decisivo CR7

Vero che il portoghese quasi lo umiliò in occasione di quel famoso quarto di Champions, tuttavia ne intuì anche il grande potenziale. Quando poi si son rivisti in finale di Nations League, non è sfuggito alle telecamere il dialogo tra lo stesso CR7 e De Ligt, in cui l’asso bianconero ha chiesto al difensore olandese di venire alla Juventus…

 

 

E così è stato! Per la gioia di Cristiano, dei tifosi juventini e dello stesso De Ligt. Questo acquisto conferma ancora una volta il fatto che la Juventus ha ormai fatto il grande passo e che in Italia, non si sa ancora per quanto tempo, è ancora la squadra da battere. Aspettando progressi in Europa…

 

fonte foto: arenacalcio.it