zapata

Bentornato Zapata

Zapata, l’attaccante rivelazione dello scorso campionato, è tornato ad allenarsi coi compagni solo due giorni fa, vacanze prolungate causa Coppa America. Non ha quindi partecipato all’amichevole estiva contro lo Swansea, persa 2-1 dall’Atalanta.

 

 

La rivelazione dello scorso fantacalcio

Alzi la mano chi credeva che Zapata potesse segnare 23 goal ed avere una fantamedia di 8.42. Semplicemente stratosferico, anche se ci ha messo ben 11 giornate all’inizio per sbloccarsi. Preso all’asta estiva probabilmente solo come ripiego o quarto/quinto attaccante, per la gioia dei suoi fantallenatori lo scorso anno era un giocatore da schierare praticamente ogni giornata.

 

Chiamatelo pure Hulk, guardate la potenza con cui scaraventa a terra Bonucci

 

I nostri dubbi su Zapata

Questa sarà la prima stagione in cui Zapata affronterà da titolare due competizioni, Serie A e Champions League. In passato aveva già affrontato un esame del genere, nella stagione 2013/2014 quando era al Napoli, ma all’epoca era solo la riserva di Higuain. Ciò nonostante, riuscì comunque a segnare un goal in 3 presenze, e che goal…

 

 

Quest’anno comunque ci sorge qualche dubbio, soprattutto per quanto riguarda il periodo che va da settembre a dicembre, quello della fase a gironi della Champions. Il colombiano saprà dividersi tra Serie A e Champions League, considerato che questa volta parte da titolare? Ma soprattutto, considerate il turnover che quasi sicuramente Gasperini adopererà per non fare brutta figura in Champions. A nostro parere Zapata non ripeterà le 37 presenze collezionate lo scorso anno.

Il tandem con Muriel

Dopo i dubbi potreste rincuorarvi col fatto che la coppia tutta colombiana Muriel-Zapata si sta rodando alla perfezione e l’Atalanta non ha perso tempo a mostrare su twitter il suo potenziale offensivo.

 

 

Muriel e Zapata si conoscono, più volte hanno condiviso la maglia della Nazionale colombiana e sono assolutamente complementari, non si pestano i piedi. Vedremo se li vedremo più volte insieme, considerata la concorrenza in attacco soprattutto per Muriel, non scordiamoci del Papu Gomez e di Ilicic.

Prendere o non prendere Zapata?

Visti i suoi 23 goal ed i suoi 7 assist l’anno scorso, quest’anno all’asta sarà sicuramente battaglia per accappararsi l’attaccante nerazzurro. Tuttavia i nostri dubbi ve li abbiamo espressi e c’è il rischio che Zapata giochi poco in Serie A nelle prima parte di stagione, oltre al fatto che avendo due competizioni l’Atalanta avrebbe certamente un rendimento più basso.

Ed in questo caso il colombiano potrebbe risentirne…. Tuttavia, potrebbe essere strategico prelevarlo all’asta di riparazione di gennaio: mettiamo che l’Atalanta esca dalla Champions (tifosi nerazzurri non vogliamo essere cattivi, ed anzi, grattatevi), l’obiettivo dei nerazzurri da gennaio in poi sarebbe solo la Serie A e Gasperini neanche dovrebbe fare poi così tanto turnover.

Ebbene, con un probabile rendimento basso nella prima parte di stagione il vostro amico che ha strapagato Zapata nell’asta estiva potrebbe cedere alle vostre avances e quindi darvelo a gennaio. Quello potrebbe essere davvero un colpaccio.

 

fonte foto: gazzetta.it