leao duarte

Leao e Duarte pagati 41 milioni

Tanto sono costati Leao e Duarte al Milan, che dovrebbe allora lasciar perdere l’affare Correa, sempre che non vada via Andre Silva… Gazidis e Maldini hanno quindi deciso di investire su questi due giovani prospetti (Leao e Duarte hanno 23 e 21 anni), magari anche in ottica plusvalenze future (Milan sotto Fair Play Finanziario). Tuttavia tutto ha un costo e la spesa di 41 milioni per questi due giocatori è stata parzialmente garantita dalla cessione di Cutrone, 6.26 la sua fantamedia al fantacalcio dell’anno scorso.

Chi sono Leao e Duarte?

Scendiamo nei particolari ed andiamo analizzare i due giovani acquisti del Milan, magari se utili in ottica fantacalcio. Allora, Leao è un classe ’99 proveniente dal Lille, 8 reti in 24 presenze nell’ultima stagione in Ligue1.

 

Non poteva mancare il solito video “goal and skills”, ma guardatelo e fatevi un’idea

 

Non male il suo bottino di reti l’anno scorso, considerato che ha solo vent’anni… Tuttavia abbiamo un po’ di dubbi in merito: Leao è alto 1.88, è veloce e gioca da prima punta che attacca essenzialmente la profondità. Più o meno come Piatek, anche se quest’ultimo è più lento e fa più lavoro sporco. Proprio perché fa lo stesso mestiere dell’attaccante polacco, siamo un po’ scettici riguardo l’acquisto di Leao al fantacalcio.

Col Milan senza coppe europee e con Giampaolo che verosimilmente farà poco turnover, quando troverà spazio Leao? Soffierà il posto a Piatek? Difficile. Giocherà come esterno nel 4-3-3? Probabile, ma nonostante la velocità, come esterno sarebbe davvero troppo sacrificato. Giocherà insieme a Piatek nel 4-3-1-2? Sono due attaccanti che, come detto, cercano entrambi la profondità, tuttavia quella di giocare insieme al polacco è un’ipotesi da non scartare.

Giampaolo delegherebbe all’attaccante ex Genoa maggiori compiti di “lavoro sporco”, come ad esempio proteggere la palla e far salire la squadra, con Leao invece libero di giocare a modo suo.

Chi è Duarte?

Diverse volte capitano della prestigiosa maglia del Flamengo, il 23enne sembra un buon difensore, non eccellente, ma neanche mediocre. Duarte ha personalità da vendere, bravo negli anticipi e nelle mischie in area, forse non eccelle in fase di impostazione (ma in quel ruolo il Milan ha già Romagnoli).

 

Anche qui un carinissimo video in stile “goal and skills”

 

Leao e Duarte sono da prendere al fantacalcio?

Per quanto riguarda Leao i nostri dubbi ve li abbiamo espressi sopra, col portoghese che potrebbe non trovare spazio vista l’ingombrante presenza di Piatek… 4-3-1-2 di Giampaolo permettendo…

Duarte? Se si adatterà in fretta al calcio italiano, sarà il titolare del Milan insieme a Romagnoli fino a dicembre, periodo in cui rientrerà Caldara. L’ex atalantino sembra più congeniale al gioco di Giampaolo rispetto a Duarte, tuttavia se il brasiliano dovesse impressionare nella prima parte di stagione potrebbe davvero scavalcare tutti nelle gerarchie. Viceversa, Musacchio potrebbe togliere il posto all’ex Flamengo fino a gennaio per poi cederlo a Caldara, con Duarte allora quarto difensore.

Consigliamo di valutare l’acquisto di Leao e Duarte dopo il 2 settembre, ovvero a mercato finito e con la Serie A già cominciata.

 

fonte foto: milannews24.it