antepost
antepost

Eccoci giunti al momento dell’analisi pre-campionato della Liga Santander, un buon metodo per arrivare prontissimi alla partenza di questa nuova stagione, sia come tifosi che come better! Faremo il punto della situazione, analizzando, per ogni singola squadra, i dati della stagione precedente e i movimenti di mercato, per provare a interpretare il gioco che ci presenteranno nel prossimo campionato.

Innanzitutto, il torneo si è concluso con il trionfo del Real Madrid, il quale ha così conquistato,con una giornata d’anticipo, il 34° titolo della sua storia, complice anche una stagione un po’ sottotono dei rivali del Barcellona,che si è fatto rimontare in dirittura d’arrivo. Retrocedono invece inesorabilmente in Segunda Division l’Espanyol, il Maiorca e il Leganes, lasciando il posto nella massima serie a Huesca, Cadice ed Elche.

Quanto alle Coppe, oltre ovviamente al Real, accedono alla prossima Champions League il Barcellona, l’Atletico Madrid e il Siviglia, mentre in Europa League si sono qualificate, direttamente alla fase a gironi, Villarreal e Real Sociedad, e il Granada, che però dovrà prima superare lo spareggio.

Conquista il titolo di capocannoniere l’intramontabile Leo Messi (chissà se lo vedremo ancora in Liga) con 25 reti all’attivo, seguito da Benzema a quota 21 e Gerard Moreno a 18.

1)ALAVES

Il cammino dell’Alaves nella stagione 2019/2020.

Stagione tutt’altro che facile quella del club basco, per non dire un autentico disastro, terminata con una salvezza conquistata per il rotto della cuffia, dopo il buio che è sembrato calare post lockdown. In verità la squadra era partita in quarta all’avvio, conquistando anche una posizione nella zona alta della classifica: poi il niente, e ha chiuso il campionato al 16° posto, a soli 3 punti dalla zona retrocessione, 4°peggior attacco e 3a peggior difesa di Liga. Ciò ha portato l’ennesima svolta in panchina di questa stagione (ne abbiamo viste 3 solo nel mese di luglio), con la nomina definitiva di Pablo Machin per il prossimo anno: Machin che è stato esonerato lo scorso dicembre dall’Espanyol neoretrocesso…direi che le prospettive non sono le più rosee.

Sul mercato si sta muovendo con cautela, senza trattative in uscita ma nemmeno grandi colpi in entrata: al momento si sono uniti 3 giocatori giovani, svincolati, introdotti in organico in una prospettiva futura (De La Fuente, Rodriguez e Lopez), che è poi la politica societaria (la media di età è inferiore ai 26 anni).

L’Alaves ci ha abituato ad un gioco molto difensivo, votato all’attesa del momento per rubare palla e ripartire: perciò il minimo comune denominatore è la penuria di reti. Sotto porta l’ Alaves è tutt’altro che infallibile: è sufficiente considerare che nelle ultime 5 partite dello scorso campionato ha collezionato una sola rete all’attivo. Risulta invece un avversario ostico da perforare, dato appunto il suo atteggiamento ultra difensivo e la spiccata fisicità del suo gioco.

Le statistiche in generale dell’Alaves nella stagione 2019/2020

Vittorie: 10
X: 9
Sconfitte: 19
Gol fatti: 34
Gol subiti: 59
Gol: 17
No Gol: 21
Over 1.5: 30
Over 2.5: 15
Under 3.5: 33
Under 2.5: 23

Analizzando questi dati, si evince chiaramente come le partite dell’Alaves tendano sempre ad essere alquanto ingessate, con una prevalenza di UNDER e NOGOL, in particolar modo a causa dello scarso rendimento del reparto avanzato (34 in tutto, meno di un gol a partita), ma anche grazie a una tattica difensiva che, tutto sommato, ha contenuto le reti al passivo: 33 gli UNDER 3.5, dei quali 23 sono UNDER 2.5 per un totale di 59 gol subiti (che sono comunque più di uno a partita.

Solo 17 GOL verificatisi in questa stagione, mentre sono stati 21 i NO GOL, per un corrispettivo di 30 OVER 1.5 e 15 OVER 2.5, nonchè di 33 UNDER 3.5 e 23 UNDER 2.5: la prevalenza degli under non è così netta perchè, come vedremo fra poco, l’Alaves è una di quelle squadre mutaforma, che offrono buone prestazioni in casa, ma si sgretolano non appena lasciano lo stadio amico.

 

Le statistiche in casa dell’Alaves nella stagione 2019/2020

1: 7
X: 6
2: 6
1X: 13
12: 13
X2: 12

Gol Casa: 13
Gol Ospite: 12
Gol: 8
No Gol: 11
Over 1.5: 14
Over 2.5: 6
Under 3.5: 18
Under 2.5: 13

A guardare i soli risultati casalinghi, non direste di trovarvi di fronte alla stessa squadra: il Mendizorrotza è un vero e proprio fortino, almeno da un punto di vista di risultati. La tendenza è sempre all’UNDER (20 gol fatti e 19 subiti in 19 gare) e al NOGOL (11 su 19): in 18 occasioni su 19 si è verificato l’UNDER 3.5 (in 13 addirittura UNDER 2.5), a fronte di 14 OVER 1.5 e appena 6 OVER 2.5.

Però lo score casalingo non è affatto male, con le sue 7 vittorie, 6 pareggi e 6 sconfitte: se avesse allineato leggermente le prestazioni in trasferta a quelle casalinghe, avrebbe terminato la stagione con meno fiato sul collo.

Le statistiche in trasferta dell’Alaves nella stagione 2019/2020

1: 13
X: 3
2: 3
1X: 16
12: 16
X2: 6
Gol Casa: 17
Gol Ospite: 11
Gol: 9
No Gol: 10
Over 1.5: 16
Over 2.5: 9
Under 3.5: 15
Under 2.5: 10

Ecco qui spiegato il motivo per il quale l’Alaves ha rischiato e non poco la retrocessione: appena lascia i Paesi Baschi perde completamente di sicurezza, come certificano le ben 13 sconfitte su 19 gare. Persiste la tendenza ad under 3.5 e al NO GOL ma è meno marcata, proprio perchè, privati del fattore campo, sembrano anche perdere la solidità difensiva: sono ben 40 i gol subiti dall’Alaves nelle partite esterne (in casa ne ha subiti solo 19). Inoltre in zona gol la situazione sembra anche più complicata, visto che sono solo 14 le reti segnate in 19 partite in trasferta.

Machin dovrà a mio avviso lavorare proprio sulla concretezza in area e sul livellamento delle prestazioni casa/trasferta: con pochi piccoli accorgimenti non sono necessari grandi sconvolgimenti della rosa, ma sicuramente un innesto di spessore per il reparto offensivo è la priorità. Staremo a vedere.

 

2) ATHLETIC BILBAO

Il cammino dell’Athletic Bilbao nella stagione 2019/2020

Annata senza infamia e senza lode per il Bilbao, che ha chiuso il campionato all’11° posto, a -5 dalla zona Europa League e che può vantare la 5a miglior difesa di Liga. La stagione non ha soddisfatto particolarmente la società e i tifosi, che speravano nella qualificazione all’Europa League, sfiorata per pochissimi punti lo scorso anno, e che volevano ardentemente giocare nel prossimo: Gaitano e i suoi dovranno ritentare con più convinzione quest’anno.

Per il momento sul mercato tutto tace: pochi i movimenti in entrata e di poco clamore, come anche quelli in uscita,ma mi aspetto un assalto al gioiellino Inaki Williams, che a tanti in Europa fa parecchia gola, ma che i baschi non possono permettersi di far partire senza un degno erede.

Le statistiche in generale dell’Athletic Bilbao nella stagione 2019/2020

Vittorie: 13
X: 12
Sconfitte: 13
Gol fatti: 41
Gol subiti: 38
Gol: 17
No Gol: 21
Over 1.5: 26
Over 2.5: 12
Under 3.5: 33
Under 2.5: 26

Non proprio calcio champagne quello che hanno presentato i baschi nel corso di questa stagione, caratterizzato da una difesa molto solida (38 gol subiti in 39 gare), che ha garantito una prevalenza di risultati in senso UNDER (la media è poco meno di 2 gol a partita) e da un attacco non troppo incisivo, che ha infatti segnato 41 reti in 39 gare.

Equilibrio anche nei risultati, con parità fra vittorie e sconfitte (13) e 12 pareggi, che hanno consentito alla squadra di salvarsi facilmente, ma non sono stati abbastanza per garantire la qualificazione all’Europa: sul finire della stagione la squadra ha completamente staccato la spina, perdendo 4 delle ultime 5 gare, e definitivamente dicendo addio alla Coppa.

 

Le statistiche in casa dell’Athletic Bilbao nella stagione 2019/2020

1: 9
X: 4
2: 6
1X: 13
12: 15
X2: 10

Gol Casa: 13
Gol Ospite: 11
Gol: 6
No Gol: 13
Over 1.5: 12
Over 2.5: 4
Under 3.5: 18
Under 2.5: 15

Il San Mamès è da sempre nota come una roccaforte inviolabile, in cui i baschi sono in grado di farti sputare sangue prima di concedere la vittoria: bene, quest’anno questa inviolabilità non è stata così netta, ma comunque resta vero che, in terra basca, non si ha mai vita facile (9 vittorie, 4 pareggie e 6 sconfitte su 19 gare). Ed è soprattutto in casa che il Bilbao mostra la sua solida retroguardia (11 Gol ospite per un totale di 21 gol subiti) ma anche le due enormi difficoltà sotto porta: sono 13 le gare in cui ha segnato la squadra di casa, totalizzando appena 21 reti (poco più di un gol a partita). Quindi tendenza più che netta all’ UNDER 3.5 (18 su 19) e 2.5 (15 su 19). I 13 No Gol in 19 partite confermano questo stile di gioco, fatto di possesso e giro palla, nell’attesa che si creino gli spazi per superare la difesa, che però il più delle volte sono sterili e tengono il risultato bloccato sullo 0 a 0, o comunque che regala ben poche emozioni in chi lo guarda.

 

Le statistiche in trasferta dell’Athletic Bilbao nella stagione 2019/2020

1: 7
X: 8
2: 4
1X: 15
12: 11
X2: 12
Gol Casa: 15
Gol Ospite: 12
Gol: 11
No Gol: 8
Over 1.5: 14
Over 2.5: 8
Under 3.5: 15
Under 2.5: 11

In trasferta il Bilbao non offre uno score dei più rosei, con solo 4 vittorie e ben 7 sconfitte: tuttavia notiamo come spesso riesca a strappare quanto meno un pareggio (che è il risultato che più si è verificato fuori casa). Infatti, i 15 1X, a fronte di 12 X2 in 19 partite, denotano uno score tutto sommato positivo: resta quindi un osso duro anche lontano dal suo fortino.

Pur allineandosi leggermente, anche la statistica sui gol continua a pendere verso l’UNDER 3.5 (20 gol fatti e 24 subiti), benchè in 15 occasioni abbiano subito almeno una rete: insomma non di certo la stessa solidità difensiva mostrata fra le mura domestiche. Nonostante ciò, possiamo affermare con sostanziale che non ci si aspettano goleade nemmeno nelle trasferte del Bilbao.

Cambia invece la statistica Gol/Nogol, con una leggera prevalenza dei primi sui secondi, contrariamente a quanto avviene in casa, ma che comunque non possono essere letti come un dato indicativo per elaborare poi le future giocate: lo terrei in considerazione esclusivamente per escludere scommesse in tal senso.

3)ATLETICO MADRID

Il cammino dell’Atletico Madrid nella stagione 2019/2020

L’Atletico Madrid ha intrapreso una stagione in linea con le aspettative (almeno le mie), ha chiuso questa stagione al 3° posto, qualificandosi alla Champions e dimostrandosi ancora una volta una delle migliori difese, non solo in Liga, ma anche in Europa: è infatti la 2a miglior difesa del campionato, nonchè la miglior difesa casalinga.             

Ormai siamo abituati al gioco proposto da Simeone, che predilige un 4-4-2 difensivo, con possesso palla e pressing asfissiante nel caso lo si perda, che porta a partite giocate molto più a centrocampo che in area di rigore: una corazzata che pochi sono in grado di affondare, ma che spesso non riesce a farsi valere (è il 7° attacco del campionato). Non mi aspetto grandi variazioni tattiche nel prossimo anno, anzi: però con il riscatto di Morata si potrà dare concretezza a un reparto che necessita disperatamente di fisicità in area, visto che Joao Felix, per quanto uno dei talenti più promettenti, ancora, da quel lato, ne ha di strada da fare:tanti, troppi gli 0 a 0 collezionati, a inizio campionato e soprattutto in casa.

Le statistiche in generale dell’Atletico Madrid nella stagione 2019/2020

Vittorie: 15
X: 16
Sconfitte: 7
Gol fatti: 51
Gol subiti: 27
Gol: 17
No Gol: 21
Over 1.5: 25
Over 2.5: 11
Under 3.5: 31
Under 2.5: 27

3° posto assolutamente meritato per i ragazzi del Cholo, che hanno chiuso con uno score di 15 vittorie, 16 pareggi e solo 7 sconfitte in tutto il campionato, per un totale di 51 gol segnati e solamente 27 subiti in tutto il campionato: meno di un gol subito a partita!          E questa difesa impenetrabile è ovviamente all’origine della prevalenza di risultati in senso UNDER: su 39 partite, ben 31 sono terminate under 3.5, delle quali 27 si sono concluse con under 2.5. Giustifichiamo così anche i 21 No Gol maturati, a fronte dei 17 Gol, nonchè i soli 11 over 2.5 in tutta la stagione.

Le statistiche in casa dell’Atletico Madrid nella stagione 2019/2020

1: 12
X: 6
2: 1
1X: 18
12: 13
X2: 7

Gol Casa: 15
Gol Ospite: 9
Gol: 8
No Gol: 11
Over 1.5: 11
Over 2.5: 7
Under 3.5: 15
Under 2.5: 12

Una sola sconfitta in casa. Questa frase basta a spiegare le statistiche casalinghe dell’Atletico, che vanta uno score di 12 vittorie, 6 pareggi e una sola sconfitta, appunto. Davanti ai propri tifosi raramente sbaglia, anche se, mi permetto di criticare, per una squadra di questo calibro, 6 pareggi in casa sono comunque tanti, se si vuole competere seriamente per il titolo con Real e Barcellona. Solo in 9 occasioni gli avversari sono riusciti a perforare la difesa andando in gol, segnando in tutto appena 11 reti, ma anche l’Atletico ha fatto davvero fatica sotto porta, centrando la porta solo in 15 partite, per un totale di 28 gol: si spiegano così i tanti pareggi, in particolar modo in casa, i 12 UNDER 2.5 e gli 11 NO GOL maturati nel corso della stagione.

 

Le statistiche in trasferta dell’Atletico Madrid nella stagione 2019/2020

1: 3
X: 10
2: 6
1X: 13
12: 9
X2: 16
Gol Casa: 12
Gol Ospite: 14
Gol: 9
No Gol: 10
Over 1.5: 14
Over 2.5: 4
Under 3.5: 16
Under 2.5: 15

Meno netti, ma in linea con le statistiche casalinghe, sono i dati offerti dall’Atletico in trasferta, con 3 sconfitte, 10 pareggi e 6 vittorie: ritorna questa abbondanza di X che è ciò che ha impedito all’Atletico di battagliare per il titolo. Sempre pochi i gol segnati (23) e subiti (16), che portano a una quasi matematica certezza di vedere la partita concludersi in under 2.5, risultato che si è verificato 15 volte su 19 gare (l’over 2.5 si è palesato solamente 4 volte), mentre c’è sostanziale equilibrio nelle statistiche Gol (a quota 9) e No Gol (a quota 10), benchè prevalga comunque il secondo.

4) BARCELLONA

Il cammino del Barcellona nella stagione 2019/2020

2° posto, miglior attacco e 5a miglior difesa del campionato: eppure non si può non definire deludentissima la stagione blaugrana, che non ha centrato un solo obiettivo stagionale, nonostante la rosa astronomica: eliminata ai quarti di Coppa del Re dall’ Athletic Bilbao, rimontato e superato dal Real nelle ultime settimane di campionato e umiliato in Champions dal Bayern Monaco per 2 a 8 in casa. Tanto che il buon Quique Setien è stato caldamente invitato ad andarsene, prontamente sostituito da Koeman.

Il nuovo tecnico predilige il 4-3-3 difensivo perciò sul mercato si stanno muovendo in modo da soddisfare pienamente l’idea di gioco del nuovo mister: già perfezionati gli acquisti di Trincao e Matheus Fernandes, due autentiche promesse, nonchè lo scambio con la Juventus tra Arthur e Pjanic, i catalani sembrano scatenati, per non ripetere il prossimo anno ciò che è accaduto in questo (sempre che Suarez e Messi non migrino verso nuovi orizzonti…ma ne dubito).

Le statistiche in generale del Barcellona nella stagione 2019/2020

Vittorie: 21
X: 7
Sconfitte: 10
Gol fatti: 86
Gol subiti: 38
Gol: 19
No Gol: 19
Over 1.5: 29
Over 2.5: 24
Under 3.5: 20
Under 2.5: 14

Una rapida occhiata ai numeri rende evidente perchè in casa blaugrana non siano soddisfatti della stagione: troppe le sconfitte (10) e i pareggi (7), soprattutto fuori casa. Troppi se si vuole vincere il campionato, ovviamente. Però è innegabile che questa compagine sia una macchina creata per sfornare gol: 86 centri in 39 partite, per un totale di 29 OVER 1.5, dei quali 24 sono OVER 2.5, e che è più che meritata l’etichetta di miglior attacco. A ciò si accompagna anche un’ottima difesa, la quale ha subito solo 38 gol (poco meno di 1 a partita).

Le statistiche in casa del Barcellona nella stagione 2019/2020

1: 16
X: 2
2:1
1X: 18
12: 17
X2: 3

Gol Casa: 18
Gol Ospite: 11
Gol: 11
No Gol: 8
Over 1.5: 14
Over 2.5: 13
Under 3.5: 10
Under 2.5: 6

Fra le mura domestiche il Barcellona si è dimostrato inarrestabile, con un impressionante score di 16 vittorie, 2 pareggi e 1 sola sconfitta (gli X2 sono stati solo 3!). In 18 partite su 19 ha trovato la via del gol, per un totale di 54 gol fatti e realizzando 14 OVER 1.5, dei quali 13 sono OVER 2.5, e subendo gol solo in 11 di esse (solo 16 i gol subiti in tutto in casa), per un totale di 11 partite terminate in GOL e 8 in NO GOL: raramente, quando giocano a Barcellona, i blaugrana ci fanno annoiare.

Le statistiche in trasferta del Barcellona nella stagione 2019/2020

1: 5
X: 5
2: 9
1X: 10
12: 14
X2:14
Gol Casa: 12
Gol Ospite: 14
Gol: 8
No Gol: 11
Over 1.5: 15
Over 2.5: 11
Under 3.5: 10
Under 2.5: 8

Un dato sicuramente da migliorare per il prossimo anno è lo score in trasferta, non all’altezza del suo corrispettivo casalingo: 5 sconfitte, 5 pareggi e 9 vittorie non bastano per garantirsi il primo posto. Si nota subito che la macchina da gol in qualche modo si inceppa lontano da casa: 34 gol fatti (a fronte dei 52 casalinghi) e 22 subiti (contro 16). Questa carenza sotto porta è stata determinante nello sprint finale post lockdown. Gli OVER 1.5 sono stati 15 e gli OVER2.5 11, mentre salgono i dati degli UNDER: sembra davvero una squadra completamente diversa in esterna e vedremo se il nuovo tecnico saprà invertire questa tendenza.

 

5) BETIS 

Il cammino del Betis nella stagione 2019/2020

Stagione da cancellare per il Betis, che ha chiuso la stagione salvandosi all’ultimo, totalizzando 41 punti e terminando al 15° posto della classifica: anno travagliato che ha visto due cambi di panchina (Rubi prima, Alexis poi) e che ha annunciato anche il terzo, con l’approdo, speriamo definitivo, di Manuel Pellegrini (ex West Ham).

Normalmente Pellegrini predilige il 4-1-4-1, mentre con Alexis il Betis giocava con il 4-2-3-1, perciò staremo a vedere come e se si transiterà verso primo: al momento sul fronte mercato non si sono ancora mossi, salvo i giocatori rientrati dal prestito (tra i quali Emerson, che fossi in loro non farei partire), dunque non abbiamo molte informazioni per provare ad intuire il prossimo futuro.

 

Le statistiche in generale del Betis nella stagione 2019/2020

Vittorie: 10
X: 11
Sconfitte: 17
Gol fatti: 48
Gol subiti: 60
Gol: 25
No Gol: 13
Over 1.5: 30
Over 2.5: 22
Under 3.5: 28
Under 2.5: 16

Dati abbastanza disastrosi quelli di questa annata del Betis, che ha totalizzato 10 vittorie, 11 pareggi e 17 sconfitte, segnando 48 gol e subendone 60: insomma ha segnato poco e ha subito decisamente troppo. Resta una squadra combattiva, che non si arrende facilmente e che è votata comunque alla ricerca della via del gol, ma che nel fare ciò lascia spazi scoperti e non è in grado di ritornare in copertura: ciò è confermato dai 25 GOL a fronte dei 13 NO GOL. Di base, quindi, il Betis ha offerto partite animate, con gol da entrambe le parti: sono 30 gli OVER 1.5 e 22 gli OVER 2.5, numeri che danno già una buona sicurezza in tal senso.

Le statistiche in casa del Betis nella stagione 2019/2020

1: 9
X: 4
2: 6
1X: 13
12: 15
X2: 10

Gol Casa: 18
Gol Ospite: 16
Gol: 15
No Gol: 4
Over 1.5: 18
Over 2.5: 15
Under 3.5: 14
Under 2.5: 4

Nelle statistiche casalinghe il Betis “galleggia”: non affonda ma comunque sta lì, al pelo dell’acqua. 9 vittorie, 4 pareggi e 6 sconfitte collezionate, per un totale di 34 gol fatti e 27 subiti in 19 gare: in 18 di esse il Betis ha segnato almeno un gol, subendone almeno uno in 16 occasioni, confermando la tendenza molto marcata al GOL (15 su 19) e, almeno in casa, all’OVER 2.5, anch’esso verificatosi 15 volte. Questa simpatia per la rete è sfociata raramente in vere e proprie goleade, dato che l’UNDER 3.5 è a quota 14, però mi aspetto che anche per la futura stagione i numeri saranno questi, visto che, al momento, non stanno trattando innesti di spessore.

Le statistiche in trasferta del Betis nella stagione 2019/2020

1: 11
X: 7
2: 1
1X: 18
12: 12
X2: 8
Gol Casa: 16
Gol Ospite: 10
Gol: 10
No Gol: 9
Over 1.5: 12
Over 2.5: 7
Under 3.5: 14
Under 2.5: 12

In trasferta il Betis ha avuto risultati davvero impietosi, con una sola vittoria in esterna, 7 pareggi e 11 sconfitte, un misero 14 nella casella gol all’attivo (con una media inferiore all’1, considerando che sono stati segnati in 10 occasioni) e ben 33 subiti.                          Qui manca quella tendenza vista prima al GOL, che si è verificato 10 volte a fronte di 9 NO GOL e si riduce anche la percentuale a favore dell’OVER: l’ OVER1.5 scende a 12, mentre l’ OVER 2.5 cala a 7, e infine aumentano le volte in cui si sono verificati UNDER 2.5 (12 volte su 19). Insomma un Giano Bifronte del gol questo Betis della passata stagione, abbastanza brillante in casa propria, ma impaurito e timido in trasferta.