antepost
antepost

1)CELTA VIGO

Il cammino del Celta Vigo nella stagione 2019/2020

Annata complicata quella del Celta, che ha terminato la stagione al 17° posto, a un solo punto dalla zona retrocessione, arrivando ad essere il 5° peggior attacco e 10a difesa di Liga: non proprio risultati soddisfacenti. In verità, già all’avvio la squadra non riusciva a trovare il suo gioco, conquistando 1 sola vittoria nelle prime 10 partite di campionato: questo ha portato all’esonero a novembre di Fran Escribà, con l’approdo in panchina dell’attuale allenatore, Oscar Garcia.

Il cambio di timoniere e di modulo non hanno invertito però la rotta, con la squadra che continua a vincere molto poco, complici prestazioni sottotono di giocatori, in particolare Pione Sisto, sui quali il club aveva enormi aspettative. Grazie ai tantissimi pareggi però, il Celta è riuscito a racimolare i punti necessari a garantirsi la sua permanenza nella massima serie.

Sembra che la tanto attesa rivoluzione possa arrivare in questa sessione di mercato, alla cui apertura sono stati messi sul mercato 7 giocatori: Emre Mor, Toro Fernandez, David Costas e Jozabed non hanno nemmeno raggiunto i compagni per il precampionato, Pione Sisto  ha raggiunto l’accordo con il Copenhagen e presto volerà in Danimarca, e Juan Hernandez, che vanta un buon mercato in Segunda Division.

Le recenti dichiarazioni di Garcia lasciano ben sperare per il futuro prossimo del Celta: in campo chiede un gioco rapido e aggressivo, sia in fase offensiva che difensiva, perciò vuole partire dal rinforzo della zona centrale del campo e, in seguito, inserire giocatori che si muovano bene sulla fascia. Ma prima di tutto, dice, si deve risolvere il nodo portieri: con Sergio Alvarez e Ruben Blanco fermi per un lungo stop, resta un solo portiere in prima squadra e si valuta di promuovere un giovane della primavera.

Finora si sono dimostrati molto attivi sul mercato, perfezionando l’ingaggio di Miguel Baeza dal Real Madrid Castilla, di Renato Tapia dal Feyenoord e di Alvaro Vadillo dal Granada. Le priorità restano però i riscatti di Murillo e Rafinha: lontano l’accordo sia con la Samp per il primo (il Celta offre 15 milioni, ma i blucerchiati ne vogliono 30, anche se resta aperta la pista contropartita tecnica), che con il Barcellona per il secondo, ma Garcia ha già dichiarato che ha fondato tutta la sua idea di gioco sulla certezza di avere almeno il difensore fra i suoi.

Le statistiche in generale del Celta Vigo nella stagione 2019/2020

Vittorie: 7
X: 16
Sconfitte: 15
Gol fatti: 37
Gol subiti: 49
Gol: 19
No Gol: 19
Over 1.5: 23
Over 2.5: 14
Under 3.5: 27
Under 2.5: 24

Da una rapida occhiata allo score generale del Celta, si capisce subito come mai si sia salvato per un solo punto: 7 misere vittorie, 16 pareggi e ben 17 sconfitte, per un totale di 37 gol fatti  49 subiti in 38 gare. I risultati sono stati molto altalenanti, passando da pareggi per 0 a 0 a sconfitte umilianti per 5 a 2, tant’è che troviamo una perfetta parità nella statistica G/NG, entrambe a quota 19: sostanzialmente imprevedibile da questo punto di vista.

Tornando alla concretezza sotto porta, ha segnato poco, meno di un gol a partita, complice la stagione sottotono di Santi Mina (solo 6 centri in campionato), e nonostante le 14 reti realizzate da Iago Aspas, ma è riuscita tutto sommato a contenere i danni nella propria area di rigore, collezionando 27 U 3.5, dei quali 24 sono U 2.5, contro i 23 O 1.5 e 14 O 2.5.

Le statistiche in casa del Celta Vigo nella stagione 2019/2020

1: 5
X: 8
2: 6
1X: 13
12: 11
X2: 14

Gol Casa: 13
Gol Ospite: 13
Gol: 9
No Gol: 10
Over 1.5: 11
Over 2.5: 6
Under 3.5: 14
Under 2.5: 13

Score casalingo che evidenzia le enormi difficoltà incontrate da questa formazione: 5 vittorie, 8 pareggi e 6 sconfitte, per un totale di 14 X2 contro 13 1X, numeri che sottolineano la fragilità anche fra le mura domestiche di una formazione senza un’idea di gioco precisa.

In 13 gare su 19, sia la formazione di casa, che quella avversaria, sono riuscite a mettere a segno almeno una rete, 9 partite  sono terminate in mentre 10 in NG: 11 O 1.5 dei quali 6 O 2.5, a fronte di 14 U 3.5 e 13 U 2.5. Ne possiamo dedurre una tendenza, non marcatissima ma comunque determinante, all’ Under, sintomo di un attacco che non ha girato a dovere (solo 22 gol fatti fra la mura amiche), o meglio che non è riuscito a trovare continuità realizzativa, soprattutto in casa, dove ha sprecato tante occasioni con avversari alla sua portata.

Le statistiche in trasferta del Celta Vigo nella stagione 2019/2020

1: 9
X: 8
2: 2
1X: 17
12: 11
X2: 10
Gol Casa: 13
Gol Ospite: 11
Gol: 10
No Gol: 9
Over 1.5: 12
Over 2.5: 8
Under 3.5: 13
Under 2.5: 11

Anche le statistiche in trasferta confermano la disastrosa annata del Celta: 2 vittorie, 8 pareggi e  ben 9 sconfitte  esterne in 19 gare, che la fanno precipitare al sestultimo posto della classifica fuori casa. In 13 di queste partite la squadra di casa è riuscita a trovare il gol, mentre solo in 11 di esse è stato il Celta a riuscire ad andare a rete, per uno striminzito bottino di 15 gol fatti e ben 29 subiti.

In 10 occasioni la partita è terminata in G, mentre in 9 gare è terminata in NG, per un totale di  12 O 1.5 e 8 O 2.5, mentre, dal lato degli under, ha realizzato 13 U 3.5 e 11 U 2.5: statistiche esterne che pendono, come quelle casalinghe, in un senso di penuria di reti, ma in modo meno pronunciato, proprio per la maggiore fragilità difensiva dimostrata lontano da casa e l’ancor meno spiccata vena realizzativa del reparto offensivo.

 

2) EIBAR

Il cammino dell’Eibar nella stagione 2019/2020

Stagione abbastanza tragica anche per l’Eibar, che si è piazzato al 14° posto, con il 6° peggior attacco e la 5a peggior difesa di Liga: insomma dati tutt’altro che confortanti per i ragazzi di Mendilibar. L’annata è stata caratterizzata da risultati molto altalenanti, che vanno da inaspettate vittorie casalinghe contro le teste di serie (per esempio la vittoria per 2 a 0 contro l’Atletico Madrid) a sconfitte altrettanto inaspettate contro squadre di un livello inferiore.

E proprio i risultati di quest’anno hanno portato la società ad intraprendere un’opera di ringiovanimento della rosa (una delle più vecchie di Liga), mettendo sul mercato ben 6 giocatori della vecchia guardia: Orellana  ha già trovato sistemazione al Valladolid, Escalante ha preso un aereo direzione Roma (sponda laziale), Cristoforo si è accasato alla Fiorentina, Charles al PontevederaNano Mesa giocherà per il Cadice mentre resta ancora da piazzare De Blasis.

 Nessun colpo in entrata ma solo sondaggi per il momento: piace Embarba del neoretrocesso Espanyol (ma su di lui ci sono altre 3 pretendenti) e sono stati effettuati dei sondaggi per San Josè dell’ Athletic Club Mollejo dell’ Atletico B. Troppo poco se si vuole sperare di invertire la rotta intrapresa quest’anno, soprattutto alla luce di così tante cessioni: una rosa troppo corta e soprattutto troppo inesperta può essere controproducente per una squadra che mi aspetto debba combattere per la salvezza anche in questa nuova stagione.

Le statistiche in generale dell’Eibar nella stagione 2019/2020

Vittorie: 11
X: 9
Sconfitte: 18
Gol fatti: 39
Gol subiti: 56
Gol: 17
No Gol: 21
Over 1.5: 29
Over 2.5: 20
Under 3.5: 29
Under 2.5: 18

Risultati tutt’altro che soddisfacenti quelli dei baschi in questa stagione di Liga: solo 11 vittorie, 9 pareggi e ben 18 sconfitte in 38 partite, indicative di una difesa facilmente perforabile e di un attacco poco incisivo a causa di una manovra offensiva disorganizzata, come confermato dal fatto che la formazione totalizzato 39 gol fatti e 56 subiti, che denotano proprio la scarsa concretezza nell’area di rigore avversaria e la fragilità della retroguardia.

17 partite sono terminate in G21 in NG, mentre vi è parità assoluta fra O 1.5 e U 3.5, entrambe a quota 29, dei quali 20 sono O 2.5 e 18 sono U 2.5, dati che certificano che l’Eibar ha vissuto una stagione altalenante anche dal punto di vista della statistica sui gol, non offrendo molte certezza a noi better per la valutazione delle scommesse.

Le statistiche in casa dell’Eibar nella stagione 2019/2020

1: 8
X: 3
2: 8
1X: 11
12: 16
X2: 11

Gol Casa: 13
Gol Ospite: 13
Gol: 8
No Gol: 11
Over 1.5: 16
Over 2.5: 11
Under 3.5: 15
Under 2.5: 8

Score casalingo che presenta una parità fra vittorie e sconfitte (8) e solo 3 pareggi, per un totale di 16 12 in 19 partite, che confermano ancora una volta questa dicotomia vissuta dall’Eibar, fra prestazioni soddisfacendi e vere e proprie debacle. Solo in 13 occasioni hanno trovato il gol i padroni di casa, e anche gli ospiti sono andati in gol in 13 partite; 8 gare sono terminate in G e 11 in NG, complicandoci quindi la vita nell’analisi statistica, poichè i risultati sono tutt’altro che univoci.

Anche la statistica under/over non offre spunti convincenti: 16 O 1.5, di cui 11 O 2.5, 15 U 3.5, di cui 8 U 2.5, che quindi ci chiariscono solo che la maggior parte dei match hanno visto segnare da 1 a 3 reti, senza però fornirci una certezza statistica in un senso o nell’altro. Insomma quest’anno sarebbe stato meglio eliminare l’Eibar da qualsiasi schedina.

Le statistiche in trasferta dell’Eibar nella stagione 2019/2020

1: 10
X: 6
2: 3
1X: 16
12: 13
X2: 9
Gol Casa: 14
Gol Ospite: 10
Gol: 9
No Gol: 10
Over 1.5: 13
Over 2.5: 9
Under 3.5: 14
Under 2.5: 10

Guardando i risultati in trasferta abbiamo un indirizzo molto più preciso: 10 sconfitte, 6 pareggi e 3 vittorie in 19 partite, per un totale di 16 gare terminate in 1X contro 9 in X2, che certificano una fragilità ancora più evidente quando si gioca lontano da casa. Solo in 10 occasioni l’Eibar è riuscito a segnare almeno un gol, mentre ne hanno subito almeno uno in 14 di esse, arrivando a soli 15 gol fatti e 21 subiti.

Sono 9 le gare terminate in G, mentre sono 11 quelle che si sono concluse in NG, per un totale di 13 O 1.5 e 9 O 2.5, mentre dal lato under sono 14 gli U 3.5 10 gli U 2.5: nessun dato quindi che denoti una tendenza specifica in questa statistica e che sottolinea ancora una volta l’altalenanza dei risultati e la natura ambivalente di questa formazione, cui è mancata continuità sotto ogni aspetto.

 

3)GETAFE

Il cammino del Getafe nella stagione 2019/2020

Buona la stagione intrapresa dal Getafe, che ha conseguito un discreto piazzamento in classifica conquistando l’8° posto e potendo vantare la 4a miglior difesa di Liga: tuttavia resta l’amaro in bocca per la mancata qualificazione all’Europa League, per soli 2 punti, in favore del Granada. Si è dimostrata una squadra solida da un punto di vista difensivo, grazie al suo 4-4-2 con due centrocampisti difensivi che garantiscono un supporto enorme alla retroguardia, ma un po’ poco dinamica in zona gol, forse penalizzati proprio da questo modulo ultra difensivo.

Dopo qualche settimana di dubbio, è stata confermata la permanenza in panchina di Pepe Bordalas, il quale ha dichiarato che è giunto il momento di rinnovare una rosa decisamente troppo “veterana”, e il Presidente del club Torres ha continuato sulla stessa linea, affermando che 4 innesti dal mercato sono più che sufficienti e che la priorità sarà data alla cantera giovanile.

Perciò il mercato al momento è stato molto attivo in uscita, con la partenza di Molina, direzione Granada, Antunes, che raggiungerà lo Sporting a Lisbona, Raúl Carnero giocherà per il Valladolid, Alejo si è trasferito al Cadice, Callego all’Osasuna, Jason al Valencia, Etebo allo Stoke e, infine, Hugo Duro è stato ceduto in prestito al Real Madrid Castilla.

Molto più cauto il mercato in entrata, proprio come preannunciato menzionando le parole del Presidente, con l’acquisto di Unal dal Villarreal e il prestito di Cucho Hernandez dal Watford. Dal Barcellona si è invece unito Marc Cucurella sul quale però è già piombato il Chelsea con 18 milioni (garantendo una plusvalenza di 8 milioni in un a sola sessione di mercato)

Le statistiche in generale del Getafe nella stagione 2019/2020

Vittorie: 14
X: 12
Sconfitte: 12
Gol fatti: 43
Gol subiti: 37
Gol: 14
No Gol: 24
Over 1.5: 25
Over 2.5: 13
Under 3.5: 33
Under 2.5: 25

Saldo tutto sommato positivo a giudicare dallo score generale di questa formazione, in linea con l’8° posto conquistato: 14 vittorie, 12 pareggi e 12 sconfitte in 38 partite. Numeri che, però, sono assolutamente da migliorare nella prossima stagione, se vogliono pensare di raggiungere la zona Europa League.

A conferma dello scarso rendimento offensivo di questa squadra troviamo il dato di 43 gol fatti (poco più di una rete a partita), ulteriormente corroborato dai 25 O 1.5, dei quali 13 O 2.5: grazie all’attenta organizzazione in copertura il Getafe ha subito solo 37 gol (meno di uno a partita), con conseguenti 33 U 3.5 e 25 U 2.5, dati che ci fanno subito notare la propensione all’under di questa squadra. Tant’è che sono 14 le partite concluse in G, mentre sono ben 24 quelle terminate in NG.

Le statistiche in casa del Getafe nella stagione 2019/2020

1: 8
X: 6
2: 5
1X: 14
12: 13
X2: 11

Gol Casa: 12
Gol Ospite: 11
Gol: 7
No Gol: 12
Over 1.5: 15
Over 2.5: 8
Under 3.5: 15
Under 2.5: 11

Buono score casalingo quest’anno per il Getafe, che vanta 8 vittorie, 6 pareggi e 5 sconfitte su 19 partite, per un totale di 14 1X contro 11 X2: buono sì, ma sarebbe bastata un po’ di cattiveria in più nella trequarti avversaria per trasformare qualcuno di questi pareggi in una vittoria, che, con il senno di poi, sarebbero stati sufficienti per garantirsi un accesso all’Europa League.

Come già dicevo prima, la solidità difensiva del Getafe ha regalato quest’anno 15 U 3.5, dei quali 11 U 2.5, fra le mura domestiche: per contro, gli O 1.5 sono stati 15 e gli O 2.5 8, delineando un dato statistico in casa abbastanza netto nel senso dell’under. In linea con questi dati sono le 7 partite terminate in G a fronte delle 12 terminate in NG, palesando con ancora maggiore evidenza quanto fosse difficile segnare a questa formazione, ma anche quanta fatica facesse a metterla dentro.

Le statistiche in trasferta del Getafe nella stagione 2019/2020

1: 7
X: 6
2: 6
1X: 13
12: 13
X2: 12
Gol Casa: 12
Gol Ospite: 12
Gol: 7
No Gol: 12
Over 1.5: 10
Over 2.5: 5
Under 3.5: 18
Under 2.5: 14

I numeri in trasferta del Getafe non sono dei migliori, ma tutto sommato si possono ritenere soddisfacenti, considerando che ha perso 7 partite, ne ha vinte 6 e pareggiate altrettante, per una statistica finale di 13 1X contro 12 X2: anche qui, sarebbe bastato conquistare qualche punto in più per cambiare drasticamente la classifica.

In 12 partite è riuscito a segnare almeno un gol agli avversari, ma solo sono anche terminate in G:NG sono stati invece 12, come nella statistica casalinga, confermando la tendenza a giocare partite che regalano scarse emozioni sotto porta. Da ciò derivano i 10 O1.5 e i 5 O2.5 a fronte dei 18 U3.5 e 14 U2.5: possiamo subito notare che la tendenza all’under è ancora più marcata e lo si capisce ancora di più se si considera che in tutto i gol fatti sono 18 e i subiti 17 su 19 partite (meno di un gol a match per entrambe le categorie).

4) GRANADA

Il cammino del Granada nella stagione 2019/2020

Il Granada ha vissuto una stagione stratosferica, classificandosi al 7° posto come sesto miglior attacco e 8a miglior difesa di Liga, semifinalista in Copa del Rey e conquistando uno storico accesso all’Europa League, beffando all’ultimo il Getafe. Proprio nell’ottica di andare avanti il più possibile in questa competizione, gli andalusi si stanno muovendo bene sul mercato: il mister Diego Martinez  ha richiesto 5 o 6 rinforzi per la rosa, innesti che diano qualità ed esperienza nei settori più deboli, ma, soprattutto, ritiene che la cosa più importante sia trattenere Rui Silva e Duarte.

Questo rinnovamento voluto dall’allenatore ha portato all’acquisto di Foulquier dal Watford, Molina dal Getafe, Gonalons dalla Roma, Milla  dal Tenerife e Vallejo dal Real Madrid, che resterà un altro anno in prestito; inoltre il Granada ha sondato il terreno per Fernandez del Siviglia, Gil Dias del Monaco

In uscita abbiamo Vadillo, Gonzalez e Soldado svincolati, Herrera rientrato al City dopo il prestito, come anche Martinez, rientrato però all’Eibar e Koybasi, ritornato in Turchia. Insomma si comprende come mai l’allenatore abbia chiesto l’acquisto di 5/6 giocatori: perchè le conquiste dello scorso anno sono state ottenute grazie alle straordinarie prestazioni di giovani talenti, ma in prestito.

Le statistiche in generale del Granada nella stagione 2019/2020

Vittorie: 16
X: 8
Sconfitte: 14
Gol fatti: 52
Gol subiti: 45
Gol: 17
No Gol: 21
Over 1.5: 28
Over 2.5: 19
Under 3.5: 31
Under 2.5: 19

L’andamento generale del Granada è stato ottimo, con 16 vittorie, 8 pareggi e 14 sconfitte, anzi, ottimo considerando che è appena ritornata nella massima serie e ha subito conquistato l’accesso all’Europa League. In 38 partite ha segnato 52 gol e ne ha subiti 45, dati che rendono la statistica under/over poco nettasono 18 gli O 1.5 e 19 gli O 2.5,  a fronte di 31 U 3.5 e 19 U 2.5. Insomma, una leggera propensione all’ U 3.5  ma nulla più.

Un po’ più definita è invece la statistica G/NG, con 17 partite terminate in G e 21 che si sono concluse in NG, quindi con una propensione più marcata a quest’ultimo risultato. Sono comunque dati che si comprendono meglio andando ad analizzare le statistiche casalinghe e in esterna.

Le statistiche in casa del Granada nella stagione 2019/2020

1: 10
X: 3
2: 6
1X: 13
12: 16
X2: 9

Gol Casa: 16
Gol Ospite: 11
Gol: 9
No Gol: 10
Over 1.5: 12
Over 2.5: 10
Under 3.5: 17
Under 2.5: 9

Ottimo score casalingo per gli andalusi, che concludono il campionato con un bottino di 10 vittorie, 3 pareggi e 6 sconfitte fra le mura amiche, per un totale di 13 1X, 9 X2: salta subito all’occhio il numero esiguo di pareggi, che fanno si che, da un punto di vista del risultato, la giocata che più si è verificata è l’ 12 (ben 16 volte).

In casa è quasi sempre riuscito ad andare a segno, come certificano i 16 Gc in 19 partite, mentre i difensori si sono dimostrati molto abili nel vanificare l’offensiva avversaria, subendo rete solo in 11 occasioni: dati che sono ulteriormente sottolineati dai 26 gol fatti e 16 subiti in tutto.

Ciò però non si traduce in una conseguente abbondanza di reti, come si evince dai 12 O 1.5 e 10 O 2.5, a fronte di ben 17 U 3.5 e 9 U 2.5: quindi una prevalenza nettissima di U 3.5, risultato che si è verificato nell’89% dei casi. Da qui anche la leggera prevalenza di NG (10) sui (9).

Le statistiche in trasferta del Granada nella stagione 2019/2020

1: 8
X: 5
2: 6
1X: 13
12: 14
X2:11
Gol Casa: 14
Gol Ospite: 12
Gol: 8
No Gol: 11
Over 1.5: 16
Over 2.5: 9
Under 3.5: 14
Under 2.5: 10

Fuori casa il Granada se l’è tutto sommato cavata bene, con uno score di  8 sconfitte, 5 pareggi e 6 vittorie, che comportano una leggera superiorità degli 1X sugli X2 (13 contro 11), dati che comunque andranno aggiustati nella prossima stagione, se vogliono migliorare ancora, come affermato in questi giorni.

Si livellano drasticamente però le statistiche under/over, che in esterna vedono una netta prevalenza degli O 1.5 (16 in 19 partite, l’84%), a fronte di 14 U3.5, mentre U e o 2.5 si sono verificati rispettivamente 10 e 9 volte, per un totale di 26 gol fatti e 29 subiti.

Quindi questa squadra perde un po’ di solidità difensiva quando si trova lontano da casa, come si può dedurre dal fatto che in 14 partite su 19 ha subito almeno un gol, mentre è riuscita ad andare in rete in 12  di esse, per una conseguente statistica che pende per il NG, che si è verificato 11 volte, contro le 8 volte in cui si è realizzato il G.