Jankto è cresciuto nello Slavia Praga, con cui ha fatto tutta la trafila delle giovanili. Il calciatore, tuttavia, non è mai riuscito a esordire in prima squadra perché sono arrivati prima gli scout della famiglia Pozzo.

L’Udinese infatti decise di acquistarlo nel 2014 dopo che segnò 4 reti al Montenegro con la maglia della Repubblica Ceca Under-18. L’Udinese lo aggregò alla squadra Primavera allenata da Luca Mattiussi per il suo inserimento in Italia e nel calcio italiano. Ora il calciatore è davvero un punto di riferimento in casa friulana!

Embed from Getty Images

Fantagazzetta.com

Un’altra società che non può spendere è il Milan: Jankto Baselli sarebbero arrivi ideali per il completamento di un reparto monco, ma senza risorse sono inarrivabili”. 

Calciomercato.com

Manuel Gerolin, direttore sportivo dell’Udinese, ha rilasciato un’intervista in cui ha parlato del futuro di Jakub Jankto: “Barak? ‘Che sia seguito dai grandi club è normale ma posso dirvi che sia per lui che per Jankto l’idea è quella di averli con noi almeno fino a giugno del 2018”.

Goal.com

Il calciomercato del Milan in entrata a gennaio è ufficialmente chiuso: “Sotto traccia, i rossoneri su indicazione di Gattuso sperano ancora di piazzare un colpo a centrocampo. Il sogno insomma resta quel Jankto inseguito ormai da qualche mese e che secondo ‘Il Corriere dello Sport’ potrebbe tornare di moda se il Milan, nel frattempo, riuscirà a piazzare alcuni esuberi“.

Gazzetta.it

Jankto piace al Milan: “Già in estate il d.s. rossonero Massimiliano Mirabelli aveva provato a portare al Milan Jakub Jankto, ma l’Udinese aveva detto no. Il mercato di gennaio potrebbe far registrare un ritorno di fiamma. Sì, perché da Udine è emerso l’interesse per il difensore paraguaiano Gustavo Gomez, da inizio stagione ai margini del progetto rossonero”.

Il punto della situazione

Il futuro di Jankto, per il momento, è incerto

“Jankto cambia squadra”, le quote offerte da Goldbet:

  • Si (3.50)
  • No (1.25)