Quota vincente mondiali: 350.00

Come è arrivata l’Islanda al mondiale

Si può dire che l’Islanda ormai è entrata stabilmente nelle top 8 Nazionali d’Europa? A nostro parere, certamente sì. Dopo gli ottimi Europei del 2016, in cui gli isolani raggiunsero i quarti di finale (eliminati solamente dalla Francia poi finalista), nel girone di qualificazione ai Mondiali la squadra di Hallgrimsson è arrivata addirittura prima.

Lo ha fatto vincendo un girone dei più difficili, se si considera che erano presenti comunque Nazionali ‘storiche’ come Turchia, Ucraina e Croazia. Spicca la vittoria nel girone proprio contro quest’ultimi, 1-0 al 90° con rete decisiva dell’ex Cesena Magnusson.

Chi dimentica è complice

Rosa (23 giocatori)

  • Portieri: Halldorsson (Randers), Schram (Roskilde), Runarsson (Nordsjaelland);
  • Difensori: Skulason (Lokeren), Magnusson (Bristol City), Eyjolfsson (Levski Sofia), Arnason (Aberdeen), Ingason (Rostov), Sigurdsson (Rostov), Fridjonsson (Valerenga), Saevarsson (Valur);
  • Centrocampisti: Gudmundsson (Burnley), Traustason (Malmo), Gunnarsson (Cardiff City), Skúlason (Karabukspor), Sigurdsson (Everton), Hallfredsson (Udinese), Bjarnason (Aston Villa);
  • Attaccanti: Gislason (Sandhausen), Sigurdarson (Rostov), Gudmundsson (PSV), Finnbogason (Augsburg), Bodvarsson (Reading).
  • Commissario tecnico: Heimir Hallgrimsson

Titoli vinti dalla nazionale

Nessun titulo in bacheca per l’Islanda, che sta vivendo il suo periodo d’oro proprio a cavallo di questi anni. Infatti, i geyseriani fino al 2016 non avevano mai partecipato a nessuna manifestazione internazionale. Ma poi, tutto d’un botto, ecco quarti di finale agli Europei di Francia e adesso prima partecipazione ad un Mondiale. Che possa ri-essere la favola vista due anni fa?

Miglior/i marcatore/i

Embed from Getty Images

È l’ala destra del Burnley il capocannoniere della Nazionale negli ultimi 2 anni. Stiamo parlando di Gudmundsson, il quale detiene dunque il primato con 5 reti. Alle sue spalle spicca invece il fantasista dell’Everton Sigurdsson, fermo invece a 4.

 

Miglior/i assist man

Qui invece a dominare in solitaria è Sigurdsson, autore di ben 4 passaggi vincenti per i suoi compagni nell’ultimo biennio. Un po’ di problemi per lui quest’anno all’Everton, in cui ha convissuto con numerosi problemi fisici, ma soprattutto tattici. Infatti molto spesso è finito in ballottaggio con Rooney per il ruolo di trequartista, dato che l’allora tecnico dei Toffees Allardyce, credeva che insieme i due non potessero giocare.

Le statistiche nel girone di qualificazione

L’Islanda è reduce da ben 5 vittorie nelle ultime 6 partite, e non subisce reti da ben 3 gare ufficiali consecutive. Nel girone di qualificazione, questo il suo score: 7 vittorie (70%), 1 pareggio (10%) e 2 sconfitte (20%).

Tra gli esiti degli isolani del Nord, spiccano i 9 “Under 3.5” collezionati nelle 10 gare complessive, oltre che i 7 “No Gol” nelle ultime 8 gare disputate.

Palmares allenatore

Embed from Getty Images

Praticamente nessun titolo vinto per Heimir Hallgrimsson nella sua carriera, almeno coi maschi (tra un po’ vi spieghiamo il perché). Alla guida del ÍBV Vestmannæyja infatti l’allenatore islandese non ha collezionato altro che una retrocessione, una conseguente promozione, poi un decimo posto, terzo posto ed infine secondo posto, sempre per quanto riguarda i maschi. Perché specifichiamo maschi? Perché Hallgrimsson ha anche allenato la squadra femminile del ÍBV Vestmannæyja, con cui ha invece vinto 1 Coppa Nazionale nel 2004.

Tuttavia, i suoi grandi meriti sono soprattutto e specialmente quelli con la Nazionale. Prima era co-allenatore insieme a Lars Lagerback, ma dopo gli ottimi Europei di Francia e le conseguenti dimissioni di quest’ultimo, è diventato allenatore unico, qualificando dunque i suoi al Mondiale.

Quote passaggio girone C

  • Islanda (3.40)
  • Croazia (1.40)
  • Nigeria (3.35)
  • Argentina (1.13)

Calendario:
16 Giugno: Islanda vs. Argentina
22 Giugno: Islanda vs. Nigeria
26 Giugno: Islanda vs. Croazia

fonte foto anteprima: lastampa.it