Un Pastore per la Roma

Ok le cessioni di Allisson al Liverpool per 75 milioni e di Nainggolan all’Inter per 24, ma la Roma non è stata a guardare. Il mercato deve ancora decollare, ma alla corte di Di Francesco è arrivato un calciatore del calibro di Javier Pastore.

Dopo 7 anni dunque il calciatore torna in Serie A. In quel di Parigi ha vinto 5 volte la Ligue 1, collezionando complessivamente 14 titoli tra Supercoppa, Coppa di Lega e Coppa di Francia.

Dati sul calciatore

  • Età: 29 anni
  • Presenze con il PSG nella stagione 2017/2018: 37
  • Reti realizzate con il PSG nella stagione 2017/2018: 5
  • Cartellini gialli/rossi: 2/0
  • Costo trasferimento: 24 milioni.

Embed from Getty Images

“Roma scelta facile”

Le parole del nuovo calciatore giallorosso: “Tutti sanno cosa è la Roma e la possibilità di arrivare in una squadra così forte, con un allenatore che vuole cose importanti, è stata una motivazione forte. Ho parlato con Balzaretti, l’ho avuto come compagno, mi parla da tanto del progetto della Roma. La scelta è stata facile, la città è magnifica con grandi tifosi. Spero di fare bene e vincere per i tifosi”.

“Per vincere la Champions hai bisogno di una squadra lunga, con dei ricambi e la Roma li ha. Ci sono tanti giovani che hanno voglia di fare bene, può essere il momento giusto per fare il colpo che ci manca”. 

Le lacrime di Zamparini

Lo racconta direttamente Sabatini, ex ds del Palermo: “Pastore arrivò in ritiro in montagna, direttamente dall’aeroporto. Il presidente Zamparini mi chiese di farlo giocare cinque minuti. Pastore, anche se stanco, fece una giocata straordinaria: stop e tunnel. Io dovevo andare in bagno, mi diressi nello spogliatoio, trovai Zamparini che piangeva dall’emozione davanti al bel gesto di Pastore. Si complimentò anche con me, l’unica volta”.