Photo by MULADAR NEWS / CC BY-SA 2.0

Si è conclusa pochi giorni fa la partita di andata dei gironi di qualificazione alla fase finale della Champions League che già tutti i riflettori sono puntati sulla sfida di ritorno che vedrà impegnata la Juventus contro il Manchester United, questa volta tra le mura amiche dello Juventus Stadium.

Nel girone H la Juventus è a punteggio pieno dopo tre gare, segue il Manchester United con 4 punti, il Valencia con 2 e chiude lo Young Boys con un solo punto.

Anche se il fascino del calcio è proprio quello di non avere certezze, i pronostici sembrano unanimi sul fatto che la favorita per la vittoria sia la squadra bianconera. Prendendo ad esempio le quote di SportPesa consultabili al link www.sportpesa.it/scommesse-pro, sito specializzato in betting e pronostici online, vediamo che la quota per la vittoria della Juventus è molto bassa, 1.62. Il pareggio è invece dato a 3.75 mentre la vittoria del Manchester United paga 6.00. Il trend è confermato su tutti gli altri siti di scommesse. Naturalmente il gioco del calcio è bello perché è imprevedibile, ma di sicuro tutti gli esperti in questo momento vedono la Juventus favorita non solo per la partita, ma anche per arrivare molto avanti in questa edizione della Champions League.

La prossima giornata si giocherà il 7 novembre. Vediamo la situazione delle due squadre.

Juventus

La Juventus è in uno stato di forma invidiabile. Prima in campionato con sei punti di vantaggio su Inter e Napoli, è al comando anche nel suo girone di Champions League. La campagna acquisti di quest’anno è stata stratosferica ed è culminata con l’arrivo di quello che molti considerano il giocatore più forte del mondo, Cristiano Ronaldo, il quale si è già integrato alla perfezione nei meccanismi della squadra. Il mister Allegri gode della piena fiducia dei giocatori e della società ed ha ormai conquistato a suon di vittorie anche quelle frange di tifoseria che inizialmente lo osteggiavano. La panchina della Juventus è molto lunga e composta da campionissimi che possono entrare a partita in corso per fornire nuove chiavi tattiche e di qualità; basti pensare che la Juventus può schierare tra le riserve giocatori del calibro di Douglas Costa o Cuadrado, che giocherebbero titolari praticamente ovunque.

La Juventus ha due risultati utili: la vittoria che la qualificherebbe matematicamente come prima del girone, o il pareggio che anche senza matematica darebbe la quasi certezza di passare al primo posto, visto che poi sarebbero sufficienti tre punti contro lo Young Boys, impresa non certo proibitiva. In ogni caso siamo certi che i bianconeri proveranno a sfruttare subito il Match Point, in modo da poter affrontare con più serenità, magari facendo un robusto turn over, le ultime due sfide e potersi dedicare meglio al campionato, che resta uno degli obiettivi chiave della stagione.

Manchester United

Il Manchester United invece sta arrancando, in Premier League naviga a metà classifica e in Champions League è seconda ma deve guardarsi le spalle dal Valencia, che potrebbe sopravanzare già alla prossima giornata in caso di sconfitta contro la Juventus. La situazione all’interno dello spogliatoio non è delle migliori. L’allenatore Josè Mourinho è in bilico e ci sono state già minacce di esonero da parte della società se dovesse continuare con questo andamento zoppicante.

Inoltre Paul Pogba, uno degli uomini chiave della squadra non riesce da tempo ad essere decisivo e ad esprimersi al meglio, oltre ad essere chiaramente in rotta con l’allenatore. Addirittura il centrocampista francese ha fatto sapere che sarebbe felice di un eventuale ritorno a Torino, dove ha fatto il salto di qualità ed è passato da illustre sconosciuto a campionissimo di fama mondiale. Il Manchester si presenterà all’appuntamento con molta pressione addosso; Mourinho, ultimamente sempre meno special one, dovrà fare veramente delle magie per portare a casa qualche punto e salvare la sua panchina. A mezzo stampa sono arrivate bordate alla squadra e a Pogba anche da una bandiera del passato come Paul Scholes, che senza mezzi termini ha detto che il francese non vale i soldi spesi per il suo cartellino.

Per il Manchester United c’è solo un risultato utile, ovvero la vittoria, per provare a rilanciarsi nel girone e tenere il Valencia a distanza di sicurezza. Con un pareggio, o peggio ancora con una sconfitta i Red Devils, si troverebbero probabilmente al terzo posto e dovrebbero giocarsi tutto nell’ultima sfida contro gli spagnoli, che oltretutto avrebbero il vantaggio di giocare in casa.